Roma – Corsetti: “Non ero tra i dieci che hanno pianto le dimissioni di Marino”

“Non ero tra i dieci che hanno pianto per le dimissioni di Marino. Se Renzi non avesse dato indicazioni sarebbe andata in maniera diversa”. Lo ha detto Orlando Corsetti, Presidente della Commissione Commercio del Comune di Roma, ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia, su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it) .

“Non faccio parte del gruppo dei dieci con le lacrime agli occhi dopo le dimissioni di Marino –ha affermato Corsetti-. Al di là degli ultimi accadimenti incresciosi, io cerco di pensare alla città e da cittadino vedo che la situazione a Roma è peggiorata. Penso che si debba confermare la fiducia al sindaco solo se fossimo in grado di capire se c’è modo di dare un’accelerata al processo di risoluzione dei problemi. A mio avviso questa possibilità è esaurita”.

“Questa vicenda degli scontrini –ha spiegato Corsetti- è una vicenda delicata da affrontare. Il sindaco deve giustificare al meglio le risorse dei cittadini romani, ogni centesimo. E’ un momento delicato, i cittadini sono molto attenti a certe questioni. Anche se ha detto delle bugie ‘bianche’ sono inaccettabili. Per una questione d’immagine è stato giusto dare le dimissioni. E’ chiaro che si crea un precedente, se è successo per Marino dovrà succedere per chiunque altro”.

“Se non ci fosse stata una presa di posizione da parte della Segreteria nazionale del Pd sarebbe andata a finire diversamente -ha concluso Crosetti-. Alla fine purtroppo il gruppo consiliare ha fatto poco, perchè la linea del partito è stata quella di far dimissionare gli assessori del Pd”.

I video del giorno