10 dicembre 2016

Hyundai conferma la propria crescita anche nella classifica Interbrand 2015

  • Secondo Interbrand, Hyundai sale al 39° posto della speciale classifica 2015 del “valore del brand”, confermandosi al 7° posto assoluto del settore automotive.
  • Il valore del brand Hyundai si attesta oggi a 11,3 miliardi di dollari, con una crescita del +8,5% rispetto al 2014 e del +223% rispetto al 2006 – il miglior risultato del settore auto.

Secondo la classifica dei 100 “Best Global Brands”, promossa da Interbrand, il valore globale del brand Hyundai sale quest’anno in 39° posizione assoluta, raggiungendo  1,3 miliardi di dollari, in crescita del 8.5% rispetto al 2014. A ciò si aggiunge anche la 7a posizione fra i brand automotive. Da rimarcare come, negli ultimi dieci anni, Hyundai abbia incrementato il proprio valore di oltre 7 miliardi di dollari, scalando la classifica di ben 36 posizioni: nello stesso periodo, il valore del brand è più che raddoppiato (+223%), con la miglior performance mondiale fra i Costruttori automobilistici.

Recentemente Hyundai ha intrapreso un viaggio di profondo cambiamento alimentato da nuove iniziative di brand marketing: come la campagna video “A Message To pace”, che ha superato i 70 milioni di visualizzazioni su YouTube conquistando riconoscimenti in tutto il mondo (dai “Clio Award” ai “Cannes Lions” fino al New York Festival). Questa crescita creativa ha permesso alla Casa di migliorare significativamente la propria immagine, rafforzandone il posizionamento in ambito culturale, sportivo, nei temi di corporate social responsibility. Soprattutto, si è lavorato sull’elevata qualità del prodotto: anche per questo il brand Hyundai è oggi in grado di creare un forte legame con i clienti – anche sul piano emozionale.

“Nonostante la competizione nel settore, Hyundai ha migliorato il proprio posizionamento globale tramite l’evoluzione del prodotto e della propria immagine” spiega Mike Rocha, Interbrand Global Valuation Director. “L’impegno a offrire ai propri clienti un’esperienza di guida superiore, ha giocato un ruolo chiave nel riuscire a differenziare l’identità del brand nei vari mercati mondiali”. “Nel 2015 la componente “Modern Premium” del nostro brand è diventata molto più riconoscibile: in futuro, ci aspettano nuove, grandi iniziative al riguardo” commenta Won Hong Cho, Chief Marketing Officer di Hyundai Motor Company. “Guardando al futuro, desideriamo recitare un ruolo centrale nella ridefinizione del concetto di mobilità, plasmandolo attorno all’intera umanità, ai futuri bisogni e al benessere generale. Per questo, stiamo lavorando per diventare un brand amato per ciò che rappresenta, non solo per la qualità dei veicoli che è in grado di realizzare”.

Hyundai ha recentemente digitalizzato parte del proprio processo di vendita, esplorando nuove modalità di interazione con i clienti e concentrandosi sulla customer satisfaction mediante un contatto più personale. La maturità del prodotto Hyundai si riflette anche nella crescita del valore percepito (percorso che da anni accompagna il brand), mentre la nuova organizzazione delle concessionarie in tutto il mondo (Global Dealer Space Identity) permette alla clientela di vivere un’esperienza a 360° – ovunque si trovi.

IL VALORE DEL BRAND HYUNDAI DAL 2006 A OGGI

Anno Classifica Generale Valore del Brand (mld $)
2015 39 11.3
2014 40 10.4
2013 43 9.0
2012 53 7.5
2011 61 6.0
2010 65 5.0
2009 69 4.6
2008 72 4.8
2007 72 4.5
2006 75 4.1

CLASSIFICA INTERBRAND 2015 – BRAND AUTOMOTIVE
Posizione Azienda Valore del Brand* (mld $)
1 Toyota 49.0
2 BMW 37.2
3 Mercedes-Benz 36.7
4 Honda 22.9
5 VW 12.5
6 Ford 11.5
7 Hyundai 11.3
8 Audi 10.3
9 Nissan 9.0
10 Porsche 8.0

*Le classifiche di Interbrand sono calcolate sulla base dei bilanci finanziari delle aziende e combinati con le attività di marketing, che a propria volta riflettono il profitto potenziale del brand.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.