Ian Callum, Jaguar director of design, decora la statua ispirata al DNA

  • La scultura decorata da Ian Callum ispirata al DNA è stata venduta all’asta per 11.000 sterline
  • Il progetto di beneficenza DNA Trail fa parte della campagna del Cancer Research UK
  • La raccolta fondi è stata fatta per il Francis Crick Institute

Le sculture ispirate al DNA, create da artisti e designer di fama mondiale tra cui Ian Callum, Jaguar Director of Design, sono state vendute all’asta la scorsa notte, permettendo di raccogliere 250.000 sterline a favore della campagna DNA Tail promossa dal Cancer Research UK a sostegno del Francis Crick Institute.

La scultura di Ian Callum, ispirata al mondo Jaguar e venduta dalla famosa casa d’aste Christie’s, ha raccolto l’impressionante cifra di 11.000 sterline. Per descrivere la genesi dell’opera, Ian Callum ha affermato: “La doppia elica rappresentata dalla scultura incarna qualcosa di bello, semplice e insieme splendido da guardare, come il nostro DNA Jaguar. La mia ispirazione proviene dalle auto: ho voluto emulare il senso del flusso che si crea mentre esse fendono l’aria. Siamo tutti molto orgogliosi di essere stati coinvolti in questa iniziativa, non solo perché possiamo dare vita a qualcosa di eccitante, ma soprattutto perché abbiamo contribuito a raccogliere fondi per una causa così importante per il Francis Crick Institute.”

Durante l’estate, le sculture sono state installate in alcuni dei luoghi più rappresentativi di Londra come Trafalgar Square, Parliament Square e St. Paul’s Cathedral, come parte della campagna artistica “What’s in your DNA?” del Cancer Research UK.

Andrew Pisker, presidente del Cancer Research UK, ha commentato: “Siamo assolutamente entusiasti di aver raccolto £ 250.000 sterline. Facciamo raccolta fondi, non solo per noi, ma per l’umanità intera: il Crick Institute porterà a termine la ricerca su quelle malattie che rappresentano una grande minaccia per tutti e ciò avrà un impatto sul pianeta nel suo complesso”.

Altre undici sculture del DNA Trail del Cancer Research UK sono state messe all’asta, mentre altre nove, insieme ad altri oggetti tra cui un “ritratto” del DNA di Francis Crick, saranno all’asta sul sito di Christie’s fino al 13 ottobre.

I fondi raccolti dalla vendita saranno circa 100 milioni di sterline, che il Cancer Research UK ha promesso di destinare alla costruzione del Crick Institute, un centro di ricerca biomedica e d’innovazione di livello mondiale che aprirà nel 2016.

Una volta inaugurato, il Crick Institute vedrà più di 1.200 scienziati lavorare sotto lo stesso tetto per accelerare il progresso nella cura delle principali malattie come il cancro, a beneficio delle popolazioni di tutto il mondo. Si tratta di una lungimirante collaborazione tra sei delle più importanti organizzazioni di ricerca medica del mondo: il Cancer Research UK, il Medical Research Council (MRC), il Wellcome Trust, l’Imperial College di Londra, il King ‘s College di Londra e l’UCL (University College London).

Francis Crick, insieme a James Watson e Maurice Wilkins, fu uno dei primi a scoprire la doppia elica del DNA basandosi sul lavoro di Rosalind Franklin. Queste scoperte, considerate le più importanti della scienza moderna, hanno trasformato la nostra conoscenza e comprensione del corpo umano e delle malattie. Francis Crick era famoso per la sua intelligenza, per l’apertura a nuove idee e per le collaborazioni con scienziati di diversi settori, gli stessi principi sui quali si fonda l’Istituto.

loading...
loading...
Informazioni su Emanuele Bompadre 9775 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.