8 dicembre 2016

Ciarambino: “Allarme democrazia in Campania “

De Luca vuole trasformare la Campania nella prima monarchia regionale d’Italia, demolendo la democrazia, imbavagliando il Consiglio regionale, che è l’organo democratico per eccellenza tra le istituzioni regionali, e creando un’opposizione di serie A e un’opposizione di serie B. Indovinate quale sarebbe l’opposizione di serie B?
Stamattina abbiamo indetto una conferenza stampa per lanciare l’allarme a tutti i cittadini, alla società civile, ai mezzi di comunicazione per quello che accadrebbe se dovesse scelleratamente passare la proposta del consigliere Piscitelli che, modificando statuto e regolamento del Consiglio, estende la possibilità di mettere la fiducia a tutti i provvedimenti, ad assoluta discrezione di re De Luca, riduce a pochissimi minuti i tempi di discussione, allarga la possibilità da parte di re De Luca di applicare la procedura d’urgenza secondo cui i provvedimenti vanno in Consiglio senza il tempo di poterli adeguatamente discutere ed emendare, contingenta i tempi di discussione introducendo la “ghigliottina”, crea un’opposizione di serie A cosiddetta “ufficiale” distinguendola dalle minoranze! La richiesta che facciamo e che dovrebbe venire appoggiata da tutti i consiglieri, di maggioranza e di opposizione, è che questa proposta scellerata e irricevibile venga ritirata. Se non dovesse essere, la battaglia è appena iniziata: chiameremo a raccolta tutti i nostri attivisti per informare i cittadini sull’attacco alla democrazia in corso in Campania.
Così sulla sua pagina Facebook

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.