8 dicembre 2016

Alta Tuscia Laziale, ‘Le Città Invisibili’ sarà presente ad EXPO 2015

 

Il progetto le ‘Città Invisibili’ sarà ospitato dalla Regione Lazio ad EXPO all’interno del Palazzo Italia nei giorni 9 e 10 ottobre. “Le nostre produzioni di eccellenza – dichiara il Presidente della Comunità Montana Alta Tuscia Laziale Giovanni Giuliani -, offerte e proposte dalle nostre aziende, saranno gli ambasciatori di questo vasto territorio che, oltre al capofila della Comunità Montana Alta Tuscia Laziale, rappresenterà l’Area Interna ‘Alta Tuscia-Antica Città di Castro’  che comprende 19 comuni:  Acquapendente, Arlena di Castro, Canino, Capodimonte, Cellere, Farnese, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Marta, Montalto di Castro, Onano, Piansano, Proceno, San Lorenzo Nuovo, Tessennano, Tuscania e  Valentano”.

I visitatori di Expo viaggeranno tra i nostri sapori e odori e le immagini del video delle Città Invisibili saranno trasportati tra luoghi che non si vedono: ville ipogee, necropoli, cripte, luoghi nascosti, luoghi misteriosi e unici, come la Casa dei Simboli di Bonaria Manca, protagonista sabato pomeriggio alle 18.00 presso lo Spazio espositivo della Regione Lazio.

Altri tre video accompagneranno i visitatori tra l’Antica Città di Vulci e le necropoli etrusche, le rovine della città di Castro, e il mare e la pesca, una risorsa da salvaguardare anche attraverso le attività del Centro Ittiogenico Sperimentale Marino (CISMAR) dell’Università della Tuscia.

Il progetto, ideato e coordinato da Rossana Giannarini, prevede il portale web ‘tusciainvisibile.it’, nel quale il turista può conoscere il nostro territorio e attraverso l’implementazione della geolocalizzazione disegnare itinerari sulle diverse tematiche che il nostro territorio offre: natura, archeologia, enogastronomia, eventi e manifestazioni, la Via Francigena, il Geoparco dell’Etruria.

Alla web directory è abbinata un’applicazione che permette al turista di usufruire delle informazioni del portale su tablet e smartphone, anche in modalità off line e multilingue.

Le imprese del territorio sono protagoniste anche attraverso un’app di Geomarketing che permetterà di essere presenti e di promuoversi all’interno del portale.

Le informazioni raccolte sul portale saranno anche disponibili sul territorio attraverso una cartellonistica QR code presso i monumenti e lungo gli itinerari, e sulle etichette dei nostri prodotti tipici.

Inoltre dieci show cooking avranno il compito di descrivere ogni nostra produzione  sulla scia di una ricetta tradizionale per riscoprire l’essenza delle ‘Città Invisibili’.

Il progetto nasce perché sia possibile narrare e identificare un territorio, la sua storia, le sue tradizioni, le sue attenzioni verso l’ambiente attraverso il cibo e come il cibo non sia che il risultato di un lungo processo storico, geologico e sociale.

Il cibo può nutrire il pianeta, può nutrire il corpo, ma anche e soprattutto deve riuscire a nutrire l’anima del pianeta.

 

About Sara Mairaghi 1226 Articoli
Sara Mairaghi, chitarrista per passione e hobby, dopo aver lavorato come free lance per alcuni siti web, è approdata presso Il Tabloid Motori dove gestiva la parte social del sito. Vista la sua passione per qualsiasi tipo di evento festaiolo e alla moda, cinema e spetacolo, nel settembre 2014 ha preso in carico la categoria Intrattenimento ed Eventi de Iltabloid.it