10 dicembre 2016

Franco Grillini: “Coming out di Charamsa fatto inedito nella storia millenaria della Chiesa”

Franco Grillini, Presidente di Gaynet, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Sono molto soddisfatto del coming out di Charamsa perché si tratta di una vicenda che ha fatto tremare le mura Vaticane –ha affermato Grillini-. Quello che è successo è un fatto inedito nella storia millenaria del Vaticano. Più che la dietrologia, a me interessa il fatto in sé, cioè il coming out della persona. Questa persona aveva un ruolo chiave nella gerarchia ecclesiastica, adesso paga di persona le sue scelte. Può darsi che abbia programmato da tempo questo coming out perché doveva presentare il suo libro, ma il punto è che lui secondo me ha fatto bene. Ha fatto una cosa utilissima per la nostra comunità, ma anche per i giovani cattolici, tra i quali riscontriamo un tasso di suicidio nettamente superiore che nel resto della popolazione. Su queste persone l’uscita di Charamsa avrà un effetto clamoroso”.

“La Chiesa cattolica non è un’organizzazione democratica –ha dichiarato Grillini-, o segui la dottrina o vieni buttato fuori. Io mi auguro che i gruppi cattolici e quelli di gay cattolici continuino a fare il loro lavoro per cambiare le cose, ma questo cambiamento è troppo lento e impercettibile. Sono poco interessato al fatto che tra due secoli un Papa chiederà scusa per tutte le sofferenze inflitte dalla Chiesa contro i gay, noi viviamo adesso, quindi il cambiamento deve avvenire adesso”.

“Tre italiani su quattro sono d’accordo sul riconoscimento delle unioni civili per gli omosessuali –ha affermato Grillini-. Ma in questo momento i gay sono sottoposti alla più grande aggressione politica e mediatica. Ci sono state manifestazioni, convegni contro gli omosessuali. Si sono inventati che i gay vogliono imporre la teoria del gender e il pensiero unico. Dal Vaticano non ho mai sentito qualcuno dire basta a tutto ciò. Per questo le parole di misericordia e compassione da parte del Papa sanno di ipocrisia. Il mondo della Chiesa vive di ipocrisia e menzogne, perché si sa che quasi tutti i preti hanno rapporti sessuali. Un uomo adulto in salute non può sopprimere la propria sessualità, lo dice la psicologia”.

About Emanuele Bompadre 8290 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.