10 dicembre 2016

XVIII stagione teatrale Teatro Il Primo, diretto da Arnolfo Petri

La stagione 2015/2016 del Teatro Il Primo è votata all’arte nel senso più ampio del temine, in tutte le sue possibili coniugazioni. Si inizia il 16 ottobre con un classico della tradizione partenopea, “’O Scarfalietto” di Eduardo Scarpetta, diretto da Rosario Ferro e interpretato dalla Compagnia Bianca Sollazzo. Dal 6 all’8 novembre è di scena un altro classico, ma di tradizione differente: “Un curioso accidenti” di Carlo Goldoni, con Michelangelo Ragni e Ciro Discolo, regia di Francesco Sisto. Terzo dei tredici appuntamenti in stagione, “Scacco matto in 5 mosse”, un rompicapo scritto e diretto da Salvatore Maiorino, in scena dal 13 al 15 novembre. Il mese termina con “In viaggio con Papele”, un omaggio a Viviani con la regia di Roberto Giordano, dal 20 al 22 novembre. A dicembre in scena il direttore artistico del teatro, Arnolfo Petri è un pulcinella simbolo in “Sarabanda a tre voci”, scritto, diretto e interpretato da Lucia Stefanelli Cervelli, con la partecipazione di Rosario Ferro, dal 4 al 6 dicembre. Lo spettacolo di Natale è affidato, come da tradizione, a Rosario Ferro: dal 16 dicembre al 17 gennaio è tempo di “Senza corna non si cantano messe”, risate assicurate. A gennaio è tempo di varietà con “Ccafe’ e babba’… sulo a Napule ’o ssanno fà!” dal 22 al 31. Scritto, diretto e interpretato da Arnolfo Petri con la partecipazione di Lucia Stefanelli Cervelli, dal 5 al 7 febbraio va in scena “Sull’amore e sul dolore. Gli ultimi giorni di Miranda Reys”. “Visite”, una storia misteriosa, riflessione sull’amore e la solitudine, scritta e diretta da Niko Mucci, è in scena dal 12 al 14 febbraio. Dal 4 al 20 marzo torna Rosario Ferro con “Viagra”, una commedia scritta da Angelo Rojo Mirisciotti. Ad aprile gli ultimi tre appuntamenti in stagione: dall’8 al 15 Rosaria De Cicco interpreta “Regine”, testi di Giuseppe Bucci (anche regista), Francesca Gerla, Pino Imperatore, Arnolfo Petri, Chiara Tortorelli; dal 15 al 17 è in scena “Il malato immaginario” da Moliere, diretto e interpretato da Enzo Arciè. Conclude il mese il giovane gruppo vincitore della passata edizione di “Sipari d’Emergenza”: dal 22 al 24 aprile va in scena “Senza il perdono siamo selvaggi” della GAG Produzioni di Giuseppe Fiscariello.
Tante ancora le iniziative che arricchiscono la programmazione del Teatro Il Primo: dai giovedì del mistero al sabato musicale di Ilva Primavera, dalla rassegna “Ad est del mondo”, dedicata a teatri e storie di orizzonti vicini, alla realtà musicale di “Vesuvio Underground”, diretta da Andrea Bonetti.

Stagione 2015/2016
Dal 16 ottobre al 1 novembre
Compagnia Bianca Sollazzo
‘O SCARFALIETTO
di Eduardo Scarpetta
con Rosario Ferro, Enza Iaccarino, Pino Pino, Rino Soprano, Tommaso Tuccillo, Roberta Soprano, Anna Prinster, Ida Carrieri, Enzo Santoro.
e la partecipazione di Arnolfo Petri
regia
Rosario Ferro
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 16/10 ore 21); Turno Corallo (sabato 17/10 ore 18); Turno Smeraldo (sabato 17/10 ore 21); Turno Diamante (Domenica 18/10 ore 18)
Scritta nel 1881, “’O Scarfalietto” è di sicuro una delle opere più note di Eduardo Scarpetta tutta incentrata sui dissidi tra don Felice e sua moglie per causa di un onnipresente scaldaletto. Uno straordinario Rosario Ferro, accompagnato da Arnolfo Petri in una particolarissima interpretazione del Presidente del Tribunale, se ne appropria in una riscrittura esilarante e travolgente.

Dal 6 all’8 novembre
Teatro dell’Obbligo
UN CURIOSO ACCIDENTI
di Carlo Goldoni
con Michelangelo Ragni, Ciro Discolo, Sara Saccone, Ferdinando Smaldone, Simona Pipolo.
Adattamento e regia: Francesco Sisto
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 6/11 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 7/11 ore 21); Turno Diamante (Domenica 8/11 ore 18)
Pancrazio, ricco commerciante, ospita nella sua casa Flavio, studente squattrinato, innamorato segretamente di sua figlia Flaminia. Per evitare la sua ira Flaminia fa credere al padre che il giovane si strugga per amore della sua amica Costanza contro il volere del padre di lei, il ricco quanto avido don Cassandro. Impietosito Pancrazio spingerà Flavio a rapire Costanza, fornendogli egli stesso il denaro per portare a termine il suo piano. Ma, ironia della sorte, il giovane fuggirà con sua figlia.
In un’esilarante traduzione napoletana uno delle classici della Commedia dell’Arte.

Dal 13 al 15 novembre
Teatro Studio 4
SCACCO MATTO IN 5 MOSSE
di Salvatore Maiorino
con Massimiliano Rossi, Maria Rosaria Virgili, Melania Esposito, Felicia Del Prete, Lidia Ferrara
regia: Salvatore Maiorino
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 13/11 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 14/11 ore 21); Turno Diamante (Domenica 15/11 ore 18);
Un regista dannato, un provino, cinque donne, cinque misteri ed una scacchiera in bella mostra. Provate a combinare gli elementi di questo rompicapo noir fino ad ottenere un finale senza fiato.“Scacco matto in 5 mosse” supportato da un cast eccezionale vi terrà per mano in un viaggio senza ritorno. Opera prima di Salvatore Maiorino, un autore che cattura il pubblico con un brivido.

Dal 20 al 22 novembre
Il Teatro
IN VIAGGIO CON PAPELE
i primi 40 anni
di Roberto Giordano
con Monica Assante di Tatisso, Roberto Giordano
regia: Roberto Giordano
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 20/11 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 21/11 ore 21); Turno Diamante (Domenica 22/11 ore 18)
“Pensate all’intelligenza di un artista di varietà che ha pochi minuti per poter svolgere il suo “numero”… L’arte del varieté è immediatezza e sintetismo; è il pugno nell’occhio bene assestato prima di dare al pubblico tempo di riflettere”.
Un viaggio nel mondo Vivianeo. Un omaggio al primo Viviani. I suoi primi esordi, le sue prime macchiette, i suoi primi dolori, le sue prime gioie, la sua voce, la sua vita.

Dal 4 al 6 dicembre
Compagnia Arnolfo Petri
SARABANDA A TRE VOCI
di Lucia Stefanelli Cervelli
con Arnolfo Petri, Lucia Stefanelli Cervelli
e con Rosario Ferro
regia: Lucia Stefanelli Cervelli
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 4/12 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 5/12 ore 21); Turno Diamante (Domenica 6/12 ore 18)
Un Pulcinella “totem”, uno e trino, espressione del magma del vulcano. Fiume sotterraneo che emerge contraddittorio nei mille rivoli della sua Storia. Tenero e violento, tra passato e futuro, tra rimpianti ed accuse, mentre scinde, unisono in tre voci, la perplessità dei suoi negati desideri. L’abnorme femminino che ospita in sé, quasi doppia natura, lo fagocita e lo respinge. PerchèNapule è femmena, comme ‘a Storia,’a Libbertà, ‘a schiavitù. E pure ‘a Morte..

Dal 16 dicembre al 17 gennaio
Compagnia Bianca Sollazzo
SENZA CORNA NON SI CANTANO MESSE
Scritto, diretto ed interpretato da
Rosario Ferro
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 18/12 ore 21); Turno Corallo ( sabato 19/12 ore 18); Turno Smeraldo (sabato 19/12 ore 21); Turno Diamante (Domenica 20/12 ore 18)
Due sposi novelli, una famiglia felice. Un idillio che non sembra avere limiti fin quando un amico, costretto a chiedere ospitalità ai due neo sposi, senza volerlo, innesca un turbine irrefrenabile di sospetti su presunti tradimenti. Ma si tratta di tradimenti presunti o veri?
“Senza corna non si cantano messe”lo spettacolo di Natale con uno straordinario Rosario Ferro e la Compagnia Bianca Sollazzo.

Dal 22 al 31 gennaio
Napolincanto
CCAFE’ E BABBA’
…sulo a Napule ’o ssanno fà!
di Luciano Capurro
con Luciano Capurro, Lucio Bastolla
e con Carla Buonerba
regia:Luciano Capurro
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 22/11 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 14/11 ore 21); Turno Diamante (Domenica 15/11 ore 18);
Torna al Primo il grande Varietà. In un viaggio appassionato nel repertorio classico, nella macchietta napoletana, tra esilaranti barzellette e sketch comici, Luciano Capurro, affiancato dalla soubrette Carla Buonerba e da Lucio Bastolla, sul filo conduttore delle simpaticissime “ O’ Ccafè” di Modugno e “Il babbà è una cosa seria” ci conduce in un vortice di risate e grandi atmosfere.

Dal 5 al 7 febbraio
Compagnia Arnolfo Petri
SULL’AMORE E SUL DOLORE
Gli ultimi giorni di Miranda Reys
di Arnolfo Petri
con Arnolfo Petri
e con Lucia Stefanelli Cervelli
regia: Arnolfo Petri
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 5/2 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 6/2 ore 21); Turno Diamante (Domenica 7/2 ore 18)
Tradita dall’uomo per cui ha cambiato sesso, Miranda, un tempo Eugenio, è una scrittrice di successo che trascina la sua vita tra impegni mondani, il perbenismo ipocrita della sua famiglia e la sua sconfinata solitudine. Quando incontra Karl, un immigrato rumeno desideroso di far strada, se ne innamora follemente, ma l’uomo, dopo aver raggiunto i suoi scopi, l’abbandonerà per tornare dalla sua donna. Un testo doloroso, claustrofobico: una iperbole spietata dove il confine tra amore e dolore è così labile da rendere inutile ogni speranza.

Dal 12 al 14 febbraio
Casa del Contemporaneo
VISITE
di Niko Mucci
con Marcella Vitiello e Roberto Cardone
regia: Niko Mucci
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 14/2 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 13/2 ore 21); Turno Diamante (Domenica 14/2 ore 18)
Londra. Prestigioso interno di un hotel. Cico, ricco uomo d’affari, è nella sua stanza. Una donna bussa la porta. E’ Raquel, sorella del suo vecchio amico Paulo. Cico ha un sussulto. Lui e Paulo sono stati grandi amici. Per anni hanno condiviso tutto. Poi un’ incomprensione un giorno li ha allontanati. Ma qualcosa non quadra. Cico non ha mai sentito parlare di Raquel, nè ha mai saputo che Paulo avesse una sorella. E allora? Chi è veramente Raquel?
Una riflessione sull’amore e sulla solitudine dalla pagine di un grande della letteratura internazionale.

Dal 4 al 20 marzo
Compagnia Bianca Sollazzo
VIAGRA
di Angelo Rojo Mirisciotti
con Rosario Ferro
regia: Rosario Ferro
Calendario spettacoli:Turno Rubino (venerdì 20/11 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 21/11 ore 21); Turno Diamante (Domenica 22/11 ore 18)
Camillo Eifù, elegante e fascinoso sciupafemmine, comincia d’amblè a perdere colpi nei confronti delle medesime. Figurarsi la disperazione! E già, perché per lui, come per qualsiasi altro maschietto la virilità è una dote irrinunciabile. Il povero Camillo ricorre, dunque, alla magica “pilloletta blù” ma…. Si ride ed in fondo, grazie a questo Viagra scenico, si ride un po’ anche di noi…!

Dall’8 al 10 aprile
Homo Scrivens
REGINE
Da un’idea di Francesca Gerla e Chiara Tortorelli
Su testi di Giuseppe Bucci, Francesca Gerla, Pino Imperatore, Arnolfo Petri, Chiara Tortorelli
con Rosaria De Cicco
regia:Giuseppe Bucci
Calendario spettacoli:
Turno Rubino (venerdì 8/4 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 9/4 ore 21); Turno Diamante (Domenica 10/4 ore 18)
Regine di picche, fiori, cuori, quadri… Regine di una quotidianità drammatica , simbolica, ironica, surreale. Rappresentative non solo della complessità femminile ma anche della realtà contemporanea

Dal 15 al 17 aprile
Compagnia dei Dieci
IL MALATO IMMAGINARIO
Liberamente tratto da Moliere
Diretto ed interpretato da Enzo Arciè
Calendario spettacoli: Turno Rubino (venerdì 15/4 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 16/4 ore 21; Turno Diamante (domenica 17/4 ore 18)
Scritto da Moliere nel 1673, “Il malato immaginario” è di certo una delle opere più emblematiche del grande commediografo francese. L’ossessione ipocondriaca di Argante, la sua bulimia medicinale, sono paradigmatiche di atteggiamenti senza tempo, come lo è del resto la sua vulnerabilità ai raggiri di esperti dottori, così simili ai nostri contemporanei uomini di potere che propinano rimedi troppo spesso peggiori dei mali stessi.

Dal 22 al 24 aprile
Gag Produzioni
SENZA IL PERDONO SIAMO SELVAGGI
di Giuseppe Fiscariello
con Domenico Carbone, Claudia Esposito, Sara Esposito, Valerio Lombardi
Regia : Giuseppe Fiscariello
Calendario spettacoli:
Turno Rubino (venerdì 22/4 ore 21); Turno Smeraldo (sabato 23/4 ore 21; Turno Diamante (domenica 24/4 ore 18)
Una coltellata, una storia crudele, un “noir” che scarnifica il cuore delle persone esplorando i meandri più nascosti dei sentimenti. Liberamente ispirato a “Closer”, piece teatrale di Patrick Marber, trasposta per il cinema da Mike Nichols nel 2004, una storia in cui il senso dei sentimenti si scontro contro il vuoto generazionale.

FUORI STAGIONE
I Giovedì del Mistero
Apericena con Giallo
Ass. Cult. Hora Secunda presenta
26 novembre e 21 gennaio ore 21
La Locanda dello spettro
Adattamento di Biagio Buonomo
con Gabriella Simeone, Biagio Buonomo
24 agosto 1939, Percival Douglas Hamilton è in vacanza in una pittoresca pensione in Cornovaglia quando viene uccisa la giovane pittrice Magda Schicklgruber. Ad Hamilton il compito di dipanare il fitto mistero…
10 dicembre e 25 febbraio ore 21
La poltrona di Erwin Sherman
Adattamento di Biagio Buonomo
con Gabriella Simeone, Biagio Buonomo
New York, 18 giugno 1924 – Erwin Sherman è seduto sulla sua solita poltrona con il suo solito libro. Ma ha buco di proiettile in fronte. Chi ha ucciso Erwin Sherman?
Ingresso € 15 a persone / € 28 a coppia

Il Sabato musicale di Ilva
con
Ilva Primavera
al piano Raffaele Marzano; Coreografie Tiziana Martusciello
21 novembre ore 17,30
Voci Divine
(Mina, Milva e le altre)
Le grandi interpreti che hanno valorizzato il panorama musicale Italiano con il loro talento. La canzone connotata “ leggera “, rispetto alla musica classica, rappresenta una delle forme più autentiche d’espressione, specchio fedele di una società nelle sue varie sfaccettature, voce dei suoi desideri e anima delle sue passioni.
Guest Artist: Arnolfo Petri
20 febbraio ore 17,30
Canto l’amore per Napoli
Un canto d’amore attraverso le più belle canzoni classiche napoletane. Un canto che parte dal cuore e che arriva al cuore di chi ascolta e che rispecchia l’animo di un popolo che sente il bisogno di esprimere sentimenti ed emozioni , come la gioia, la tristezza, l’odio.
Un canto che è anche un urlo lacerante di dolore nel vederla rassegnata e opaca e sente il bisogno di dare voce a tutti coloro che dicono di amarla per ridarle la dignità perduta
Guest Artist: Rosario Ferro
23 aprile h 17.30
Io sono un istrione
Charles Aznavour, Edith Piaf, Dalida, Yyes Montand, Charles Trenet, Jacques Brel, Gilbert Bècaud che con le loro canzoni ricche d’amore, fatte di poesia in musica, sono diventati simboli della Francia e di ispirazione per moltissimi artisti tra cui Gino Paoli, Luigi Tenco, Bruno Lauzi, Umberto Bindi e Fabrizio De Andrè
Guest Artist: Arnolfo Petri
Ingresso € 12- Abbonamento a 3 concerti: € 30

Ad Est del Mondo
Teatri e storie da orizzonti vicini
Direzione Artistica: Armando Rotondi – Organizzazione: Stefano Russo
28 > 29 novembre
Ricordi del Mussa Dagh
da“I quaranta giorni del Mussa Dagh” di Franz Werfel
Sullo sfondo del terribile genocidio messo in atto dai Turchi nel 1915, la disperata resistenza di sette villaggi armeni alla base del Mussa Dagh.
27 > 28 febbraio
L’Accusa
Giudizio e morte dei coniugi Ceausescu
di Armando Rotondi – con Arnolfo Petri
dagli atti originali del processo-lampo del dicembre 1989
Il processo-farsa contro Nicolae ed Elena Ceausescu come atto finale della spietata rivoluzione che portò al crollo della dittatura comunista in Romania
2 > 3 aprile
Ali e Nino
dall’omonimo romanzo di Kurban Said
Attraverso le peripezie di due amanti, lei cristiana, lui musulmano, un viaggio dalle coste del Caspio fino alla Persia, tra Islam e Cristianità, guerra e pace, onore e vergogna.

Napoli Underground
Tutti i suoni di questo mondo
Direzione Artistica: Andrea Bonetti
La rassegna musicale “Napoli Underground” ha l’obiettivo di aprire le porte dei teatri ai gruppi musicali giovani ed emergenti e riportare così nella vita della gente un’abitudine ormai persa quella che riempie l’anima, quella che emoziona, in una sola parola: “MUSICA”.
9 > 10 Ottobre
Trio Dolce Vita Ensemble
Voce: Sara Grieco; Chitarra Jazz: Francesco Esposito; Contrabbasso: Massimo Esposito
Un mix esplosivo tra i revival anni 80 e 90 ed il pop più recente: da Caro Emerald a Beyoncé, da Madonna a Stevie Wonder con la voce “fado” di Sara Grieco.
27 novembre
Carlo Contocalakis LIVE
“Non aver paura” Tour 2015
Musica, danza e proiezioni si fondono in un evento sinergico e ricco di emozioni. Dopo “Chiudi gli occhi”, il nuovo album del cantautore e polistrumentista
11>12 dicembre
ComOverão
Voce: Simona Coppola; Chitarra: Diego Imparato
Il lato malinconico della tradizione brasiliana.Dai classici di Vinicius De Moraes, João Gilberto e Antonio Jobim a quelli più recenti interpretati da straordinarie artiste come come Ivete Sangalo, Maria Gadu, Marisa Monte.
26 febbraio
Carola Moccia in concerto
“Le canzoni che odio” Tour
Una giovane cantautrice tutta partenopea che ha fatto della musica la sua “pace interiore”.Un mix di ritmiche e suoni elettronici minimali, mescolati al calore e alla ricchezza degli strumenti acustici
31 marzo> 1 aprile
Blue Root Project
Contrabbasso/voce: Saria Giobbe; chitarra jazz: Danilo Ricciardiello; Tenor soprano sax: Manuel Carotenuto
Un viaggio nella musica americana on the road dalla forte radice blues. Dal jazz/blues al country rock passando per Gershwin, Joni Mitchell, Quincy Jones, Jimi Hendrix fino ad arrivare oltreoceano con Sting
7 > 8 maggio
Trio Megaride
Voce/ chitarra: Angelo Cardone; fisarmonica: Andrea Bonetti; Chitarra: Michele Di Paola
Tra tarantelle e villanelle, contaminazioni del “teatro-canzone” e canzone melodica un viaggio nella melodia napoletana di tutti i tempi
Ingresso €12 – Ridotto universitari e Under 25 € 10
Abbonamento a 6 concerti € 40 , a 3 concerti a scelta € 28

Sipari d’Emergenza VI Edizione
Anche quest’anno la rassegna si propone quale utile occasione di confronto e visibilità per quelle realtà teatrali che, pur rivelando approcci creativi interessanti -soprattutto innovativi -, non trovano facile collocazione nei circuiti ufficiali.
Ecco le compagnie selezionate per la stagione 2015/2016
• Compagnia Alchimisti Anonimi : ‘Schiavami’ di Lucio Leone
• Compagnia Patrie verticali: “Io l’una”
• Compagnia Beat Teatro: “Youth-giovani”
• Compagnia G. Rizzo: “Deliri quotidiani di un percussionista” di G. Rizzo
• Compagnia Eclettica: “Dialoghi da Ibsen” di G. Masone

INFO E PRENOTAZIONI:
Viale del Capricorno 4- 80131 – Napoli Tel. 0815921898 – 342 8306707 (ore 10-15)
segreteria@teatroilprimo.it – www.teatroilprimo.it
www.facebook.com/teatroilprimonapoli

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5994 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.