8 dicembre 2016

Vi giochi mondiali militari in Corea, le prime medaglie degli azzurri

La selezione di atleti italiani che partecipano ai Giochi Mondiali Militari (GMM) portano a casa le prime medaglie della competizione, che si sta volgendo in Corea, dal 2 all’11 ottobre, conquistando due argenti e un bronzo.

Le prime soddisfazioni arrivano dalla scherma, dove gli atleti italiani hanno raggiunto le fasi finali, regalando due podi nel fioretto individuale: il Sergente dell’Aeronautica Militare (AM) Valentina Cipriani si è infatti aggiudicata l’argento, superata solo in finale dalla russa Deriglazo, mentre l’Aviere Capo (AM) Alessio Foconi ha vinto la medaglia di bronzo.

Altro grande risultato arriva dagli atleti paralimpici del Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa: il Caporale dell’Esercito Pellegrina Caputo ha conquistato la medaglia d’argento nel lancio del peso.

Da segnalare anche il Carabiniere Scelto Alessia Regis, judoka del Gruppo Sportivo Carabinieri, che conclude i suoi primi Giochi Mondiali Militari piazzandosi al quinto posto nella categoria -63 kg.

Ai GMM partecipano circa 4500 atleti provenienti da più di 100 paesi. Gli 81 atleti italiani, di livello internazionale ed olimpico, sono in forza ai Gruppi Sportivi di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza.

I Giochi Mondiali Militari sono organizzati ogni quattro anni dal Consiglio Internazionale dello Sport Militare (CISM), che fa dello sport un elemento fondamentale per la crescita di valori quali la vicinanza e l’amicizia tra i popoli. Il motto del Consiglio è “amicizia attraverso lo sport”.