8 dicembre 2016

Fiumicino – Gonnelli, De Vecchis :”Una chiesa rumena al posto di un parco giochi”

“Dopo due anni e mezzo il sindaco Montino ha mantenuto la prima promessa elettorale: ha ufficialmente ceduto in comodato d’uso gratuito la prima area comunale con tanto di fanfara e taglio del nastro. A chi? Alla comunità rumena naturalmente, per farne una chiesa. Nulla in contrario, se non fosse che quell’area di tremila metri quadrati in via Val Lagarina all’Isola Sacra era stata più volte richiesta dai residenti della zona per realizzare lì, a loro spese, un parco giochi.

La cosa grave è che continuano a esserci decine di associazioni e centinaia di giovani ai quali questa opportunità (l’assegnazione di un’area) non viene concessa. Per svolgere le loro attività sono costretti a pagare fior di soldi a privati o trasferirsi a Roma mentre aspettano con pazienza che il sindaco si accorga anche di loro. Dall’amministrazione esce sempre la stessa filastrocca: non ci sono aree e comunque bisognerebbe partecipare a una gara pubblica. Regola alla quale però non ha dovuto sottostare la comunità rumena che ha beneficiato di un’assegnazione diretta dell’area.

È desolante dirlo, ma in questi due anni le uniche preoccupazioni di questa maggioranza sono stati i progetti di integrazione per i profughi, la donazione di un’area di 3mila metri quadrati alla comunità rumena, l’aumento delle tasse e dei soldi stanziati per gli staff politici. Peccato abbiano dimenticato di prevedere l’aumento dei fondi per le persone con disabilità, per i giovani, per le associazioni e per gli anziani.

Lo dichiarano i consiglieri comunali Mauro Gonnelli e William De Vecchis