8 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Colle di Fuori, Di Carlo: “Un inizio positivo che aumenta la nostra convinzione”

La carica e l’entusiasmo del presidente Antonio Di Martino, che nell’immediato pre-partita dell’esordio in Prima categoria sul campo dell’Atletico Monteporzio aveva spinto anche pubblicamente la squadra, sono evidentemente andati a bersaglio. Il Colle di Fuori ha vinto la prima di campionato con un bel 2-1 firmato da Marco Di Carlo e da Emanuele Pucci, con in mezzo il momentaneo pareggio dei padroni di casa. «E’ stata un’ottima prestazione – spiega Di Carlo – anche perché di fronte avevamo una delle squadre accreditate per le zone di vertice e in effetti l’Atletico Monteporzio è sicuramente una buona squadra. Sono convinto che su quel campo in pochi riusciranno a fare punti, dunque iniziare il campionato con questa pesante vittoria ci dà ulteriore carica e convinzione e può rappresentare per noi bel trampolino». Di Carlo è un terzino sinistro classe 1992 che, però, non ha esitato a colpire quando gli è capitata l’occasione. «Il portiere avversario ha respinto un tiro di Sgrulloni e io mi sono avventato sulla sfera superandolo anche con un pizzico di fortuna per il gol dell’1-0. Prima dell’intervallo i locali hanno trovato la rete del pareggio, ma nella ripresa abbiamo continuato a giocare con lucidità e siamo riusciti a ripassare in vantaggio con Pucci, gestendo nel finale il vantaggio». Domenica, a partire dalle ore 10, il Colle di Fuori ha organizzato una bella festa di presentazione della squadra prima dell’esordio tra le mura amiche e chiede a tutti gli appassionati di calcio di essere presenti per applaudire la nuova formazione di mister Tripodi. «La società ci era vicina anche lo scorso anno quando ci salvammo all’ultima giornata e soffrimmo durante la stagione – dice Di Carlo -, ma quest’anno si avverte certamente un’aria nuova e questo è merito della nuova proprietà. Domenica ce la vedremo con lo Sporting Torbellamonaca: non so che spessore di squadra abbiano, ma vogliamo cercare di far bene davanti al nostro pubblico».