Piazza Navona – M5S: “Festa della Befana, bando da ritirare per tutelare concorrenza e qualità”

“L’unico risultato che si è ottenuto con il nuovo bando che assegna per i prossimi dieci anni le postazioni per i banchi di piazza Navona è stato quello di agevolare i vecchi titolari sia pure riducendoli di numero, a discapito della qualità su cui tanto si era puntato e soprattutto della concorrenza” – dichiarano i portavoce in Campidoglio e al I municipio Enrico Stefàno e Giusi Campanini. “Chiediamo al Sindaco ed all’Assessore competente di ritirare subito questo bando ripresentandolo con criteri maggiormente stringenti e a tutela della vera qualità e verificando eventuali responsabilità dei dirigenti che lo hanno redatto. Infatti vogliamo rilevare come nel predetto bando per la partecipazione sono ammessi “esclusivamente i titolari di autorizzazione di commercio su aree pubbliche alla data di pubblicazione dell’avviso” e tale requisito è richiesto per le postazioni commerciali ma non per quelle artigianali. Inoltre non c’è nessuna penalità per chi offre prodotti industriali e nessun vantaggio per chi propone cibo artigianale, quindi per assurdo si potrebbe raggiungere il massimo del punteggio portando prodotti bio e “locali”, anche se industriali. Sarebbe bastato non utilizzare più il termine “Fiera” in modo da consentire la partecipazione a tutte le realtà economiche e produttive allargando di conseguenza la concorrenza; e valorizzare la qualità premiando la meritocrazia, considerando punteggi guide gastronomiche, utilizzo materie prime e fornitori.”

Informazioni su Samantha Lombardi 4397 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it