4 dicembre 2016

Acquapendente – Impianto geotermico, il Sindaco Bambini rivendica la posizione del Comune

“Voglio rivendicare come Sindaco il diritto dei territori di decidere del proprio futuro”. Con queste parole il Sindaco di Acquapendente Alberto Bambini ha aperto l’incontro di venerdì 2 ottobre 2015 alla Biblioteca Comunale ed ha confermato il parere contrario dell’Amministrazione Comunale aquesiana alla costruzione dell’impianto geotermico sull’Alfina.

“Oggi siamo qui – continua il Sindaco – perchè è importante informare la popolazione circa i progetti relativi agli impianti di Castel Giorgio, il cui iter autorizzativo è prossimo alla conclusione, e di Torre Alfina. Ribadisco il mio no, e quello del Comune che rappresento, a questo impianto per due motivi principali: in primo luogo, è necessaria la prevenzione del rischio sismico e di inquinamento delle falde dell’acquifero dell’Alfina, e nonostante i tentativi di rassicurazione circa questi rischi non vi è nessuna certezza della totale sicurezza dell’impianto; in secondo luogo, i nostri territori hanno intrapreso da anni uno sviluppo che non è compatibile con questi impianti e anche con altri interventi che si vorrebbero realizzare sempre sull’Alfina.

Le procedure autorizzative adottate per questo tipo di impianti pilota hanno esautorato le Amministrazioni locali e le popolazioni, altri decidono per noi e questo non è più accettabile soprattutto quando si parla di decisioni che riguardano il futuro economico, sociale e la sicurezza delle nostre terre.

Sono in programma una serie di iniziative istituzionali e non per sollecitare le Regioni Umbria e Lazio a uniformare i pareri (vincolanti) che dovranno esprimere a quello che le comunità locali attraverso le Amministrazioni, i comitati e le assemblee hanno in tutte le salse ribadito in questi anni. Il prossimo appuntamento è per domenica 11 ottobre 2015, per tutta la mattinata, sull’Altopiano dell’Alfina dove i cittadini e gli Amministratori si incontreranno proprio per riaffermare il loro no e per rivendicare il diritto delle comunità ad essere ascoltate per prime quando si prendono decisioni importanti.

Infine voglio fare un ringraziamento ai relatori, ai tanti cittadini aquesiani e dei paesi limitrofi, agli Amministratori che sono stati presenti all’incontro e a quanti hanno partecipato all’iniziativa”.

About Sara Mairaghi 1226 Articoli
Sara Mairaghi, chitarrista per passione e hobby, dopo aver lavorato come free lance per alcuni siti web, è approdata presso Il Tabloid Motori dove gestiva la parte social del sito. Vista la sua passione per qualsiasi tipo di evento festaiolo e alla moda, cinema e spetacolo, nel settembre 2014 ha preso in carico la categoria Intrattenimento ed Eventi de Iltabloid.it