4 dicembre 2016

La quarta edizione dello Slalom di Castelplanio è stata vinta dal riminese Daniele Ravaioli su prototipo Yamaha

Per l’ultimo slalom marchigiano della stagione automobilistica Acisport, Daniele Ravaioli ha concesso il bis vincente a distanza di sette giorni dal suo successo di Ascoli Piceno. Il pilota riminese ha dovuto spremere il massimo dal suo prototipo motorizzato Yamaha, per battere il rivale ascolano Andrea Vellei, al via con la Gloria-Suzuki. Tre manches nette per entrambi, ed una differenza cronometrica che ha oscillato tra i tre decimi della prima salita, al secondo e sette decimi al termine delle tre prove. Sul terzo gradino del podio della classifica assoluta il maceratese Samuele Martinelli (Peugeot 106) che ha piazzato un signor tempo subito in apertura, sufficiente per tutta la gara per fargli vincere anche il gruppo speciale slalom. Lo hanno avvicinato nell’assoluta il molisano Carmine Ciccotelli (Fiat Seicento) e il perugino Marco Paletta (Peugeot 106 Rallye), vincitore del gruppo A. Nel gruppo N si è imposto il sarnanese Gabriele Giardini (Citroen Saxo Vts), mentre nel Racing Start ha avuto la meglio Massimo Silenzi (Peugeot 206) per un paio di decimi sul giovane ascolano Alessandro Gandini (Peugeot 106 Rallye). E’ mancato al via il sarnanese Marco Gentili (Radical) che dopo le verifiche ha avuto problemi con il motore della sua Radical, mentre durante la gara hanno subito noie meccaniche sia il pilota di casa Giuseppe Paoloni (Lancia Delta Proto), che il cesenate Natale Casalboni (Fiat Punto Proto) che sono comunque riusciti a classificarsi. Al via anche la vettura storica Fiat 131 Abarth di Giacinto Giacché. Il dinamico staff organizzatore dell’Auximon Racing di Osimo, in collaborazione con le Officine Paoloni ha portato a termine una manifestazione agile ed interessante con il ruolo di apripista di Marco Sbrollini su Delta Proto che gli ha consentito di vincere il TIVM nord in E1 Italia. Un buon pubblico proveniente dalla Vallesina e dalla regione ha assistito alle tre manches cronometrate, durante le quali i partenti non si sono risparmiati. L’organizzazione ha avuto il supporto dell’Amministrazione Comunale ed in particolare della Polizia Municipale diretta da Simone Pigliapoco. Importante il contributo di Officine Paoloni, Discount Centro Oceano, Carrozzeria Donzelli Group e Moplan Arredamenti.

Classifica assoluta: 1° Ravaioli (proto Yamaha 1000) p.126,27; 2° Vellei (Gloria-Suzuki) p.127,95; 3° Martinelli (Peugeot 106) p.149,53; 4° Ciccotelli (Fiat Seicento) p.151,75; 5° Paletta Ma. (Peugeot 106 Rallye) p.152,54; 6° Sandroni (Bmw M3) p.154,11; 7° Campetti M. (Alfa Romeo 155 Q4) p.155,32; 8° Giardini (Citroen Saxo Vts) p.156,55; 9° Campetti G. (Fiat Uno 70SX) p.157,08; 10° Odorisio (Peugeot 106 S16) p.157,75.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5936 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.