3 dicembre 2016

Calcio – Serie A, debutto coi fiocchi per Sannino con il Carpi

Arriva per il Carpi la prima vittoria in Serie A TIM, coincidente col debutto in panchina di Sannino che non varia di molto l’undici iniziale rispetto al predecessore, ma ha l’indubbio merito di aver cambiato la mentalità della squadra. La variazione più evidente è nel portiere, con Belec promosso a titolare, poi qualche aggiustamente tattico e forse la voglia di arrivare finalmente al primo successo in campionato ha fatto la differenza contro un Torino apparso meno tonico delle ultime uscite, pur con la scusante delle molte assenze. Con i tre punti il Carpi sale in classifica lasciando alle proprie spalle quattro formazioni e agganciando a 5 la Juventus. Il Torino perde la possibilità di passare una notte in testa alla classifia e resta al terzo posto alle spalle di Fiorentina e Inter.

Il primo tempo si chiude con un paio di occasioni per parte, firmate per i padroni di casa da Martinho e per gli ospiti da Maxi Lopez, il più vicino al gol nei 45′ iniziali con una girata che ha sfiorato il palo sul finire di frazione. Ad inizio ripresa il Carpi passa in vantaggio sfruttando una fortuita deviazione nella propria porta di Padelli dopo che il pallone calciato da Gabriel Silva era terminato sul palo. Il gol sveglia la formazione di Ventura che si riversa nella metà campo avversaria, con le forze fresche di Acquah e Belotti a trascinare i compagni. Nel momento di maggior pressione granata arriva il raddoppio del Carpi, che punisce il Torino con una giocata della sua coppia di attaccanti al 72′: Borriello confeziona l’assist e Matos di testa insacca. Passano pochi secondi e gli ospiti riaprono il match con un rigore procurato e trasformato da Maxi Lopez, oggi il migliore dei suoi. Il Torino prova il forcing finale con tutti i suoi attaccanti (in campo anche Martinez per Zappacosta), ma la squadra di Sannino non corre pericoli e regala un debutto da ricordare al nuovo mister che poi, in sala stampa, dedica il successo a Castori.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.