7 dicembre 2016

Mondiale superbike – Magny Cours, pole con scivolata per Haslam, Rea secondo a quattro millesimi

Canepa in prima fila, scivolano anche Davies, Guintoli e Sykes.

La dodicesima e penultima Tissot-Superpole della stagione ha visto Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils) assicurarsi la prima casella di partenza per le due gare di 21 giri in programma domani al Circuit de Nevers Magny-Cours. Per il pilota di Derby si tratta della seconda pole della stagione e soltanto la terza della sua lunga carriera in Superbike, ottenuta nonostante quel pizzico di dramma che solitamente arriva insieme alla pioggia, soprattutto in qualifica.

Dopo aver fatto segnare il miglior tempo ed alla ripartenza dopo una bandiera a scacchi, causata dalla caduta di Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki), l’ex vice-campione del Mondo Superbike si era lanciato verso un altro giro veloce, conscio che la pole non era ancora al sicuro visti gli attacchi del neo Campione WorldSBK Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team). I due ex compagni di squadra hanno cominciato a far segnare dei parziali record, ma l’alfiere Aprilia ha perso il controllo della sua RSV4 RF alla curva 7, dopo essere passato sulla linea bianca della pista nel tentativo di sopravanzare l’avversario.

Arrivato all’ultimo settore con tre decimi di vantaggio, Rea non è però riuscito ad approfittare dell’uscita di scena dell’avversario, finendo a soli quattro millesimi dall’avversario: un gap ridottissimo, soprattutto in condizioni di bagnato. Con Rea secondo, a completare la prima fila sarà Niccolò Canepa (Althea Racing Ducati).

Quelle di Haslam e Lowes sono state solo due delle diverse cadute eccellenti di questa Tissot-Superpole. A perdere il controllo delle rispettive moto sono stati infatti anche Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) e Sylvain Guintoli (Pata Honda World Superbike), rispettivamente quarto e quinto al termine, e Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), che ha aperto le danze con un highside alla curva 13. L’inglese di casa Kawasaki scatterà dalla nona posizione, dietro a Luca Scassa (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) e Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse), qualificatisi attraverso la Superpole 1 ed Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia).

Partiranno invece dalla quarta fila il buon Markus Reiterberger (VanZon Remeha BMW), il già citato Lowes e Jordi Torres (Aprilia Racing Team – Red Devils).

Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.