11 dicembre 2016

Domenica l’ultimo Slalom stagionale nelle Marche

Domenica prossima 4 ottobre si disputerà la quarta edizione dello Slalom “Città di Castelplanio”, organizzato dall’Auximon Racing di Osimo, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Castelplanio e l’Officina Paoloni. La manifestazione, ultima targata Csai per la specialità nella regione Marche, si svolgerà sui 2700 metri della provinciale che sale da Castelplanio Stazione verso il centro città, su un percorso dove i protagonisti dovranno affrontare 12 postazioni di birilli. Al via saranno molti assi delle gare slalom pronti a dare spettacolo in abilità ed accelerazione. Tra di essi ci sarà il pilota riminese Daniele Ravaioli, vincitore su prototipo Yamaha 1000 dello slalom disputato domenica scorsa ad Ascoli Piceno, che sfiderà diversi avversari marchigiani e specialisti delle regioni vicine. Il programma della manifestazione prevede in mattinata le verifiche presso le Ex Scuole Elementari di Via Copparoni: si inizierà con le sportive dalle ore 8,15 alle 10,15, le tecniche saranno invece aperte dalle ore 8,30 alle 10,30. I motori si accenderanno per la salita di ricognizione prevista per le ore 13,30. Successivamente il direttore di gara Roberto Bufalino darà il via ufficiale alle manches cronometrate, che saranno tre ad iniziare dalle ore 14,30. Il parco chiuso è stato fissato in Piazza della Libertà a Castelplanio, le premiazioni dei protagonisti si effettueranno invece nella sede logistica di Via Copparoni presso le Ex Scuole Elementari a Castelplanio Stazione, dopo naturalmente l’apertura del parco chiuso. Lo staff organizzatore dell’Auximon Racing, guidato dalla dinamica Graziella Cingolani, ringrazia per la collaborazione la Polizia Municipale di Castelplanio, e per il supporto Officine Paoloni, Discount Centro Oceano, Carrozzeria Donzelli Group, Moplan Arredamenti e tutti coloro che hanno contribuito all’allestimento dell’evento.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.