7 dicembre 2016

Buon compleanno Charlie Brown

65 anni e non dimostrarli. E tutto per merito di un fumetto. I protagonisti e proprietari di questo elisir di lunga vita sono i Peanuts, Charlie Brown & co., i figli cartacei del fumettista americano Charles Monroe Schulz, che oggi 2 ottobre festeggiano il loro 65esimo compleanno. Tanti, infatti, sono gli anni trascorsi dalla pubblicazione della prima striscia ufficiale del fumetto giornaliero su sette quotidiani statunitensi: il Washington Post, il Chicago Tribune, il Minneapolis Tribune, l’Allentown Call-Chronicle, il Bethlehem Globe-Times, il Denver Post ed il Seattle Times. Charlie Brown all’epoca era solo un bambino e lo sarebbe stato per sempre grazie alla penna del suo autore.

Nel 1999 Schulz, però, smette di disegnare le strisce dei Peanuts perché malato e non più in grado di andare avanti con la serie. Nell’ultimo strip scrive questa lettera mediante le zampe e la macchina per scrivere di Snoopy: “Cari amici, ho avuto la fortuna di disegnare Charlie Brown e i suoi amici per quasi 50 anni. È stata la realizzazione di tutte le ambizioni della mia infanzia. Sfortunatamente non sono più in grado di mantenere il ritmo di programmazione di una strip quotidiana. La mia famiglia non desidera che i Peanuts siano continuati da un altro perciò annuncio il mio ritiro. In tutti questi anni sono stato riconoscente per la correttezza dei nostri editori e il meraviglioso sostegno e affetto espressomi dai fan del fumetto. Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy… Non potrò mai dimenticarli…“

A 65 anni dalla prima pubblicazione esce il film dei Peanuts in 3D con il titolo ‘Snoopy and friends’ che sarà nelle sale cinematografiche il 5 Novembre 2015. Il film, prodotto dai Blue Sky Studios e distribuito da 20th Century Fox, ha come regista Steve Martino su sceneggiatura di Craig Schulz, Bryan Schulz e Cornelius Uliano.

Ma perchè ha avuto tanto fortuna il fumetto e perchè ci appassiona ancora? Charlie Brown e i suoi amici vivono in un mondo dove gli adulti non si vedono, ma sono solo presenze, e i bambini hanno i problemi, le sofferenze i dilemmi esistenziali tipici degli adulti, ma che risolvono con un pizzico di ironia tipico di chi è piccolo e innocente. Chi di noi non si è riconosciuto in uno dei personaggi? Adesso con “Peanutizeme”, il sito per creare avatar in stile Peanuts, creato per festeggiare l’uscita al cinema del film, è ancora più semplice.

Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.