6 dicembre 2016

BCE: Draghi, nell’Eurozona torna la crescita, farà bene all’economia globale

President of the European Central Bank (ECB) Mario Draghi speaks about monetary policy of the ECB at a press conference in Frankfurt Main, Germany, 06 September 2012. The euro crisis preoccupies analysts, rating agencies and financial experts world wide. ANSA/BORIS ROESSLER

“I progressi compiuti negli ultimi tre anni per stabilizzare e rafforzare l’area dell’euro sono reali. Si sta rimettendo in moto la crescita. La strada da percorrere è tracciata con chiarezza. E non ci fermeremo fino al completamento dell’unione monetaria” perché “è nel nostro interesse”. Lo sottolinea il presidente della Bce Mario Draghi in un intervento a New York in occasione della consegna del Global Citizen Award dell’Atlantic Council.

“Quando l’integrità dell’area dell’euro è stata in pericolo – ricorda Draghi – lo è stata anche la prosperità mondiale. Allo stesso modo, il ritorno dell’economia dell’area su un percorso di crescita durevole, sotto l’impulso della nostra politica monetaria, è una buona notizia per tutti, in qualsiasi parte del mondo”.

Draghi evidenzia come “l’area dell’euro riveste importanza cruciale nell’economia mondiale” anche perché “l’integrazione europea costituisce di gran lunga il più avanzato esperimento di gestione di questioni che valicano le frontiere, attraverso una combinazione di accordi internazionali e sovranazionali”. “Tutta l’esperienza che abbiamo maturato – ha aggiunto – la nostra sperimentazione del sovranazionalismo, i successi quanto i fallimenti, offrono informazioni di valore inestimabile per coloro che sono impegnati nella gestione di problematiche globali”.

“Molti sostengono che le nostre società non siano abbastanza omogenee da permetterci di agire come unione. Altri – aggiunge il presidente delal Bce – invece affermerebbero che serve maggiore integrazione per beneficiare di tutte le economie di scala e di gamma realizzabili grazie alla nostra unione”.

“Mi schiero fermamente con questi ultimi e – conclude Draghi – con quanti ritengono che possiamo meglio tutelare l’interesse dei cittadini di ogni paese se rendiamo la nostra Unione ‘più perfetta’”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5967 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.