11 dicembre 2016

Fiumicino – Opposizione: “Montino non ha più i numeri per governare”

Finalmente la sfiducia in aula consiliare si è palesata. Il consiglio comunale di oggi ha registrato per la seconda volta quest’anno la mancanza del numero legale da parte della maggioranza del sindaco Montino.

Già le dimissioni del delegato alla legalità Raffaele Megna sono il sintomo del profondo disagio che vive la maggioranza. E oggi l’assenza in aula di un terzo dei consiglieri di centrosinistra conferma che il sindaco non ha più la fiducia della sua maggioranza, così come non ha più da tempo quella dei cittadini. Il meccanismo della seconda convocazione, previsto per domani, permette di approvare le delibere in presenza anche solo di otto consiglieri su ventiquattro ma non rispecchia minimamente il mandato democratico e permette al sindaco di governare a colpi di capricci e senza una rotta determinata, delegittimando l’aula e la città.

Di certo il sindaco per la fiducia in consiglio comunale non può contare sui voti dell’opposizione, il cui compito istituzionale è di verifica, controllo e garanzia dello svolgimento regolare dei lavori, rispettando così il mandato ricevuto dai propri elettori. Le maschere del teatrino comunale per oggi non sono potute andare in scena. Auspichiamo che il sindaco prenda atto della situazione attuale e si decida ad andarsene a casa il prima possibile per il bene della città.

Gruppo Opposizione del Comune di Fiumicino