6 dicembre 2016

Roma – Scoperta piantagione di marijuana, in manette 3 giovani

A seguito di un servizio antidroga gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Vescovio, diretto dal dr. Fabrizio Sullo, sono riusciti a risalire ad una fiorente coltivazione di marijuana nei pressi di un centro residenziale, pronta per essere raccolta ed immessa sul mercato.

Dopo aver ispezionato l’intera area, nella boscaglia che da via del Monte di Casa (in zona Bel Poggio, tra Colle Salario e Settebagni) giunge alla ferrovia, gli investigatori sono riusciti ad individuare una radura in cui erano presenti numerose piante alte circa due metri che, per forma e colorazione si distinguevano dal resto della vegetazione. A pochi metri di distanza, parzialmente occultata dalla vegetazione, hanno notato una tenda da campeggio posta al termine di un piccolo sentiero che conduceva direttamente all’interno di una proprietà ubicata nel centro residenziale e sorvegliata da un cane di razza pastore tedesco.

I poliziotti hanno così deciso di approntare un servizio di osservazione e appostamenti che si è concluso nel tardo pomeriggio di giovedì scorso quando sul posto sono arrivati tre giovani in compagnia del cane “guardiano”.

I tre, dopo aver percorso il sentiero, provenendo da una abitazione vicina, si sono fermati in prossimità della tenda da campeggio e, mentre due di loro dopo una breve conversazione sono entrati all’interno di questa, il terzo ha raggiunto la coltivazione dove ha reciso un paio di piante per poi trasportarle fino all’interno della tenda.

Gli agenti della Polizia di Stato sono così immediatamente intervenuti identificando i tre ragazzi, tutti italiani ed incensurati.

Accompagnati negli uffici del Commissariato Vescocio, L.S. 21enne, D.T. 20enne e P.B. di 19 anni, tutti appartenenti a famiglie benestanti, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

All’interno della tenda, adibita per l’essicazione delle piante, i poliziotti hanno rinvenuto un grosso quantitativo di marijuana e tutto l’occorrente necessario per la produzione in larga scala.

Il peso complessivo della sostanza formata da fogliame e infiorescenze di canapa fresche è stato quantificato in circa 9.430 kg.

Immesse sul mercato, secondo perizia tecnica avrebbe potuto rendere fino a 2.260 dosi.

About Samantha Lombardi 4011 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it