6 dicembre 2016

Quattro giornate di Napoli: le iniziative di domani 29 e dopodomani 30 settembre

Trarre forza dal ricordo delle Quattro Giornate di Napoli

nel rinnovato impegno contro la camorra

“I valori che hanno animato le Quattro Giornate di Napoli sono quelli a cui riferirsi per unire istituzioni e popolo nella lotta alla camorra ed ai poteri criminali” ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele, “per questo le iniziative in ricordo degli eventi del 1943 trarranno spunto, oltre che dal settantesimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo, anche da una forte affermazione della continuità e della coerenza della lotta della Città, nel 1943 per la sua liberazione con quella di oggi contro la violenza camorrista”.

Tra le iniziative dei prossimi giorni ne segnaliamo due di particolare interesse:

PIAZZA MUNICIPIO

Martedì 29 settembre – ore 19.30

Proiezione dei film Le Quattro Giornate di Napoli, di Nanni Loy,

de Il giudice ragazzino, di Alessandro Di Robilant,

con interventi, testimonianze e docu-film,

tra cui l’Inno antiracket di Andrea Sannino.

PARTECIPANO

Nino Daniele, Assessore alla Cultura del Comune di Napoli,

Antonio Amoretti, Presidente ANPI-Napoli (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), Guido D’Agostino, Presidente dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, Guglielmo Loy, figlio di Nanni Loy, cui è dedicata la serata a vent’anni dalla morte,

Arnaldo Delehaye, regista, allievo di Loy.

PIAZZA FORCELLA (VIA VICARIA VECCHIA, 23)

Mercoledì 30 settembre 2015 ore 21:00

NELL’AMBITO DELLA RASSEGNA DI TEATRO CIVILE (30 settembre – 4 ottobre)

La mia città, musica e poesia per Napoli

pensieri e vibrazioni sonore in duo

con Enzo De Caro e Antonio Onorato, ospite: Marcello Colasurdo

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili (si consiglia la prenotazione:

0812395666 – 0812395653 lun>ven h 09>17 – info@lenuvole.com www.lenuvole.com)

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5958 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.