4 dicembre 2016

Calcio – Serie D, blitz a San Cesareo firmato Piroli, Ostiamare in vetta, terza vittoria consecutiva per i lidensi

Un gol di Piroli (secondo in stagione per il comandante della difesa lidense), a coronamento della supremazia territoriale e di occasioni espressa nella ripresa, dopo un primo tempo equilibratissimo, regala all’ Ostiamare la vittoria al ” Roberto Pera ” contro il San Cesareo e la vetta della classifica del Girone G con 12 punti. Cuore e grinta non sono mancate anche oggi, su di un campo difficile, e con queste armi l’ Ostiamare di mister Chiappara si è regalata il terzo successo consecutivo (Astrea, Albalonga e appunto San Cesareo le squadre sconfitte dai biancoviola) e secondo di fila in esterna, quarto stagionale su cinque incontri totali, e il primato nel raggruppamento, complice il ko dell’ Arzachena sul campo di Civitacastellana contro il Flaminia per 3 a 1. Da segnalare la parata salva risultato di Barrago, che mantiene così l’imbattibilità della porta dell’ Ostiamare e mette in ghiaccio il blitz in terra castellana.
Gara dai due volti: combattuta ed equilibrata nel primo tempo, con pochissime occasioni degne di nota, molto più vivace nella ripresa e con un’ Ostiamare che ha sicuramente creato di più e meritato la vittoria finale alla luce delle occasioni e della mole di gioco prodotta. Il primo tiro verso la porta è di marca castellana. All’11’ ci prova Bendia dalla distanza, ma Barrago è attento e con presa ferrea blocca la palla e si accartoccia.
Al 16′ cambio forzato in casa Ostiamare. Sfortunato Macellari, che con una caduta rovinosa sul terreno del Pera, è costretto ad uscire, al suo posto Chiappara inserisce Mastrantonio. Ma sono le emozioni a latitare, nonostante Piro al minuto 22 si lancia sul cross dalla sinistra: Gianluca Sabelli anticipa lui e gli altri lidensi e respinge la minaccia portata dai ragazzi di Ostia.
Ci prova ancora il San Cesareo, ma sempre con tiri a lunga gittata. Poco prima della mezzora è la volta di Leonardi, ma Barrago è ancora una volta attento e sventa la minaccia. In chiusura di un primo tempo avaro di emozioni, Grande azione dell’ Ostia. Filtrante di Fraschetti per Cesaretti che scatta in area e serve Piro. Il numero 7 biancoviola manca il contatto con la palla a pochi passi da Sabelli ma l’azione viene vanificata dall’offside segnalato a Cesaretti stesso al momento del cross. Al riposo, dunque, è 0 a 0.
Si riparte, dopo la pausa, ed è subito Ostiamare in attacco. Munuto 5, percussione centrale di Fraschetti che come un treno se ne va in area ma poi conclude sui piedi di Gianluca Sabelli, bravo nella circostanza. Altra occasione importante al 12′: protagonista sempre Fraschetti che entra in area e serve Cicino (in campo dall’inizio della ripresa al posto di Ferrari), anticipato di un soffio dal portiere del San Cesareo, in uscita bassa. L’Ostiamare preme, costringendo gli avversari sulla difensiva e al 24′ si rende pericolosa per la terza volta con Succi che stoppa al volo un servizio profondo dei compagni, entra in area, crossa (forse con un attimo di ritardo) ma trova la deviazione dell’attento Gianluca Sabelli uscito prontamente.
Il gol è nell’aria e arriva al 32′. Sugli sviluppi di corner mischia selvaggia in area, con Cicino che tenta la prima conclusione, palla vagante, arriva Piroli come un falco e con una stoccata secca e precisa la spedisce in fondo alla rete. Ostia in vantaggio e festa grande sotto lo spicchio di tribuna dove a cantare c’erano gli ultras lidensi. Seconda firma in stagione per il comandante della difesa lidense.
Il San Cesareo le prova tutte per recuperare lo svantaggio ma di pericoli se ne vedono pochi per la difesa biancoviola. L’unico è del 39′ e ci vuole un Barrago in formissima per salvare la porta dell’ Ostia. Grande intervento sul frizzante Leonardi e palla sul fondo. Nel finale l’ Ostia va vicina al raddoppio. Cesaretti in azione di contropiede viene steso fuori area da Sabelli che viene espulso (in porta un compagno e non Novara, considerato che le tre sostituzioni erano state già esaurite) dal trapanese Bertolino. Finisce dopo 4 minuti di overtime, Ostia vince ancora, per la terza volta di fila e con umiltà, cuore, grinta e determinazione si regala un’altra gioia in questo positivo inizio di stagione.

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE G
5^ GIORNATA DI ANDATA
SAN CESAREO – OSTIAMARE 0-1
SAN CESAREO: Gianluca Sabelli, Rufini, Olivieri, Blandino (35’st Daniel Rossi), Tarantino, Benedetti, De Marco, Piergiorgio Sabelli (40’st Tentoni), Leonardi, Bendia, Toto (25’st Placidi). A disp.: Novara, Tagliaboschi, De Santis, Santilli, Stazi, Taverna. All.: Roberto Coscia.
OSTIAMARE: Barrago, Cesaretti, Succi, Macellari (11’pt Mastrantonio), Ramacci, Piroli, Piro, D’Astolfo, Ferrari (1’st Cicino), Fraschetti (36’st Calveri), Maestrelli. A disp.: Quattrotto, Catese, Kikabidze, Terziani, Davide Ferri, Achilli. All.: Roberto Chiappara.
ARBITRO: Salvatore Bertolino di Trapani. ASSISTENTI: Francesco Gentileschi di Terni; Davide Musumeci di Catania.
MARCATORE: 32’st Piroli (OM).
ESPULSO: 47’st Gianluca Sabelli (SC) per aver fermato irregolarmente un calciatore avversario fuori area.