10 dicembre 2016

Motomondiale – Aragon, moto2, secondo centro del 2015 per Rabat

Il campione del mondo in carica trionfa al MotorLand davanti al rookie Rins, con la Speed Up di Lowes sul podio.

Tito Rabat (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) vince il Gran Premio Movistar de Aragon 2015. Il campione del mondo in carica si afferma nel duello andato in scena fino agli metri della corsa con il connazionale Alex Rins (Paginas Amarillas HP 40), regalando spettacolo a tutti i tifosi spagnoli accorsi all’evento. Per Rabat si tratta del secondo centro stagionale dopo il successo colto al Mugello nello scorso maggio; il rookie invece colleziona l’ottavo podio di una stagione d’esordio fantastica.

Mancava dal podio addirittura dal round di Assen, Sam Lowes (Speed Up Racing), bravo a portare la sua moto sul terzo gradino dopo aver già espresso un buon feeling con questo tecnico e difficile tracciato sin dalle FP1 del venerdì mattina. Il 24enne di Lincoln ha preceduto il tedesco Jonas Folger (AGR Team), mentre più staccati hanno chiuso Tom Luthi (Derendinger Racing Interwetten) e il leader del mondiale Johann Zarco (Ajo Motorsport) che deve dunque rimandare la festa al prossimo appuntamento di Motegi.

Alle spalle del francese si piazzano il malese Hafizh Syahrin (Petronas Raceline Malaysia) e il giapponese Takaaki Nakagami (IDEMITSU Honda Team Asia); i due compagni di squadra del team Forward Racing, Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri chiudono la Top 10. La gara era stata interrotta con bandiera rossa nel corso del secondo giro per un contatto tra Xavier Siméon e Dominique Aegerter alla curva 15.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5993 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.