6 dicembre 2016

Fiumicino – Alitalia, M5S: “Tavolo del governo tardivo. Pretenda garanzie immediate da azienda”

“Il ministero convoca un tavolo per il primo ottobre? Tardi, e inutile. Invece il ministro dello Sviluppo economico Guidi deve pretendere immediatamente garanzie da Alitalia. È l’unico modo per salvare i lavoratori della Ams: Alitalia deve garantire che continuerà a far fare manutenzione ai propri motori alla Ams. Solo così i motori resteranno in Italia e si salveranno centinaia di posti di lavoro».
Questo il commento dei deputati Alessandro Di Battista e Paolo Romano che oggi hanno partecipato al sit in dei lavoratori a Fiumicino, dove in sostegno ai lavoratori di Alitalia Maintenance Systems erano presenti anche gli attivisti del gruppo locale del Movimento5Stelle e la consigliera comunale Fabiola Velli.
Nel corso della mattinata è’ stato chiesto con una lettera firmata da tutti i lavoratori, che Alessandro Di Battista e Paolo Romano potessero partecipare all’incontro fra il dott. Schisano, in rappresentanza di Alitalia AMS, ed il Sindaco di Fiumicino Montino, ma nonostante la lunga attesa dei due deputati della Repubblica, le porte dell’azienda sono rimaste chiuse.
Percio’ l’incontro è avvenuto solo tra Schisano e Montino, che una volta uscito non ha potuto esimersi dal relazionare brevemente ai lavoratori in attesa.
Al di la’ delle parole di Montino pero’ servono fatti concreti ed impegni precisi da parte di Alitalia, ha fatto notare Alessandro Di Battista,
«Enac ci ha confermato che serve la garanzia della commessa di Alitalia per non far perdere ad Ams i certificati necessari a continuare a lavorare. Altrimenti per Ams resterà solo la strada del fallimento totale», ha precisato Paolo romano della Commissione Trasporti.
Domani ulteriori incontri dei vertici AMS con le istituzioni.