11 dicembre 2016

Fiumicino – Sportello carte d’identità al volo, la risposta del Sindaco

 

Prendo atto dell’episodio riportato dalla Consigliera comunale Velli in merito all’assenza dell’impiegata comunale presso lo Sportello Carte d’Identità al volo all’interno dell’aeroporto Leonardo Da Vinci. Io stesso ho potuto verificare che di assenza temporanea si è trattata, in quanto la dipendente si era allontanata per qualche minuto a causa di un impellente bisogno fisiologico.
Desidero informare la consigliera Velli che lo sportello del Comune di Fiumicino distaccato al Terminal 3, in poco più di un anno dalla sua inaugurazione ha rilasciato circa 3000 documenti di identità a passeggeri che rischiavano di rimanere a terra con un introito per le casse del nostro Comune di oltre 65mila euro. Solo ad agosto, che è stato il mese con più movimenti, sono state rilasciate 445 carte d’identità per un totale di 11.125 euro di incasso. È dunque una prestazione molto apprezzata che permette ai viaggiatori di poter partire comunque regolarizzando con l’emissione a vista e quindi “all’ultimo secondo” di un nuovo documento. A tale proposito mi è capitato molte volte di avere riscontri positivi che testimoniano il successo dell’operazione.
Come consigliere comunale certamente Fabiola Velli saprà che i dipendenti pubblici non sono robot che lavorano all’infinito e che, anzi, in applicazione della spending review siamo tenuti tutti a fare delle economie. Però, per essere onesti, credo che i risultati raggiunti da questo sportello non facciano riferimento a una struttura dedita alle brutte figure e all’assenteismo perpetuo. A meno che lei voglia sostenere che i risultati del lavoro dello sportello siano stati raggiunti da qualche polemista invece che dai dipendenti comunali.

Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.