7 dicembre 2016

Mondiale SBO – Jerez, Rea campione: la consacrazione di un talento indiscusso

Il britannico entra di diritto e con merito nella storia del Mondiale Superbike.

Il Pirelli Spanish Round ha consegnato alla storia del motociclismo il diciassettesimo Campione del Mondo WorldSBK, Jonathan Rea. Al pilota britannico, alfiere del Kawasaki Racing Team, è bastato il quarto posto in gara 1 per aggiudicarsi matematicamente quel titolo inseguito dal 2009, anno in cui affrontò la sua stagione di debutto nella competizione.

Rea è arrivato al ‘Circuito de Jerez’, teatro dell’undicesimo appuntamento stagionale, nelle condizioni di poter assicurarsi matematicamente il titolo, grazie ad uno straordinario ruolino di marcia nei dieci round precedenti: 12 vittorie, che da sole rappresentano il quinto numero più alto di successi in una stagione WorldSBK (il record rimane tutt’ora quello di 17 affermazioni, ottenuto da Polen nel 1991, che ora può essere solo eguagliato), 20 podi su altrettante gare e 452 punti totalizzati, questi ultimi da considerarsi primati assoluti.

Una stagione trionfale, la prima in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale, moto che il nordirlandese ha imparato ad amare fin dal primo test privato dello scorso 17 novembre, svoltosi al MotorLand Aragon, uno dei tracciati di riferimento per i test invernali della squadra gestita dall’ex-pilota professionista Guim Roda.

Rea è il terzo iridato WorldSBK della storia per la casa di Akashi dopo Scott Russell (1993) ed il suo attuale compagno di squadra, Tom Sykes (2013), il quinto campione differente delle ultime cinque edizioni ed il quinto britannico a riuscire in questa impresa dopo Fogarty, Hodgson, Toseland ed il già citato Sykes.

Se il suo talento non è mai stato messo in dubbio nelle precedenti sei stagioni, tutte affrontate sotto l’ala dorata di Honda, il passaggio in ‘verde’ ha definitivamente consacrato le capacità del ventottenne nato a Ballymena e attualmente residente all’Isola di Man, da sempre uno dei più amati dai fan WorldSBK.

Con il tanto agognato scettro di campione nelle sue mani, Rea potrà ora guardare al resto della stagione ed al futuro con rinnovata fiducia, conscio dei tanti ulteriori traguardi ancora da poter raggiungere.

Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.