6 dicembre 2016

Ruby – Mondiale, Italia battuta dalla Francia 0-32

Termina con una sconfitta la prima uscita dell’Italia alla Rugby World Cup. Gli Azzurri non sono riusciti a fermare la Francia che si è imposta 32-10 grazie ai ripetuti calci piazzati messi a segno da Michalak, a segno sette volte su nove. Nella ripresa il XV di Brunel dopo la meta di Venditti accorcia le distanze e acquisisce maggiore sicurezza, ma non riesce a portarsi a contatto con i transalpini che allungano il vantaggio con la prima meta di Mas al 69’.

Prossimo impegno degli Azzurri sabato 26 settembre alle 14.30 locali (15.30 italiane) contro il Canada a Leeds.

Twickenham, Twickenham Stadium – sabato 19 settembre

Rugby World Cup, Gruppo D, I giornata

Francia v Italia 32-10

Marcatori: p.t. 6’ c.p. Michalak (3-0); 11’ c.p. Michalak (6-0); 28’ c.p. Michalak (9-0); 34’ c.p. Allan (9-3); 38’ c.p. Spedding (12-3); 40’ c.p. Michalak (15-3); s.t. 42’ c.p. Michalak (18-3); 44’ m. Slimani tr. Michalak (25-3); 52’ m. Venditti tr. Allan (25-10); 69’ m. Mas tr. Michalak (32-10);

Francia: Spedding; Huget (54’ Fickou), Bastareaud, Dumoulin, Nakaitaci; Michalak (75’ Tales), Tillous-Borde (56’ Parra); Picamoles (65’ Le Roux), Chouly, Dusatoir (cap.); Maestri (68’ Flanquart), Pape; Slimani (63’ Mas), Guirado (60’ Kayser), Ben Arous (60’ Debaty).

a disposizione: Kayser, Debaty, Mas, Le Roux, Flanquart, Parra, Tales, Fickou.

all. Saint-Andrè

Italia: McLean; Sarto, Campagnaro, Masi (10’ Bacchin), Venditti; Allan (78’ Canna), Gori (71’ Palazzani); Vunisa, Minto (60’ Favaro), Zanni; Furno (71’ Bernabò), Geldenhuys; Castrogiovanni (50’ Cittadini), Ghiraldini (cap.) (63’ Manici), Aguero (50’ Rizzo).

A disposizione: Manici, Rizzo, Cittadini, Bernabò, Favaro, Palazzani, Canna, Bacchin.

all. Brunel

arb. Craig Joubert (RSA)

Note: Serata gradevole. Campo in buone condizioni

Calciatori: Michalak (Fra) 7/9, Allan (Ita) 2/3, Spedding (Fra) 1/1

Calcio d’inizio affidato all’Italia che subito dalle prime battute di gioco prova a penetrare la retroguardia francese.

4’- Primo brivido per gli Azzurri con un calcio piazzato di Michalak che da circa 30 metri centra il palo su calcio piazzato.

6’- Dopo soli due minuti Michalak ci riprova dalla stessa posizione e non sbaglia. La Francia si porta sul 3-0.

11’- Viene assegnata una meta a Nakaitaci che il TMO smentisce. Non concretizzatosi il vantaggio per i transalpini, Michalak sul calcio piazzato seguente centra i pali e porta i suoi sul 6-0.

14’- L’Italia reagisce con Ghiraldini e mette pressione alla Francia che commette fallo. Gli Azzurri scelgono di calciare ma Allan non centra i pali da circa 20’ metri in posizione leggermente defilata.

21’- Crolla la mischia italiana e viene assegnato calcio piazzato. Michalak si presenta a calciare ma centra in pieno il palo. Si resta sul 6-0.

28’- La Francia ha il suo diktat ben preciso: centrare i pali quando possibile. E appena arriva l’occasione giusta, Michalak si riporta sul dischetto e porta i suoi sul 9-0.

34’- Fallo su Minto, Allan decide di andare a calciare da circa 35 metri. La sua decisione viene premiata e l’Italia si porta sul 9-3.

38’- I transalpini seguono alla lettera la loro tattica e anche da poco più di 40 metri Scott Spedding non si fa intimorire dalla distanza e centra i pali su calcio piazzato, portando i suoi sul 12-3.

40’- A pochi secondi dalla fine del primo tempo il XV di Saint-Andrè va alla ricerca dei pali con Michalak che va a segno e regala il 15-3 ai francesi al riposo.

42’- La Francia inizia a spron battuto la ripresa e al primo calcio piazzato Michalak centra i pali per il 18-3.

44’- L’Italia accusa il colpo e nella nuova offensiva transalpina Michalak con un gran passaggio libera Slimani che va in meta. Il n.10 francese trasforma senza problemi per il momentaneo 25-3.

49’- Gli Azzurri vanno ad un passo dalla linea di meta con Gori che, dopo il consulto con il TMO, viene punito con un in avanti che gli nega la gioia di andare a segno.

52’- La meta italiana è solo rinviata di tre minuti: azione insistente sulla fascia destra, Venditti sbuca dalle retrovie e punisce la retroguardia transalpina accorciando le distanze. Allan trasforma e gli Azzurri si portano sul 25-10.

59’- Sulle ali dell’entusiasmo il XV di Brunel prova a diminuire il passivo, ma la difesa francese respinge le offensive italiane e salva il risultato.

69’- Superato il momento di leggero sbandamento, la Francia ritrova subito la verve iniziale e con Mas, alla prima meta con la casacca transalpina, muove il risultato sul 30-10. Il solito Michalak trasforma e inchioda il punteggio sul 32-10.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5959 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.