8 dicembre 2016

Roma – Borgo: “L’Europa sta gestendo male l’emergenza immigrati”

“L’Europa sta gestendo male l’emergenza immigrati –ha affermato Borgo-, non riesce a dare risposta collegiale, condivisa. Ci sono paesi che rifiutano l’accoglienza, alzano muri, marchiano gli immigrati. E’ un’emergenza che non può essere gestita solo dai paesi di frontiera. C’è bisogno di un’assunzione di responsabilità collettiva. Io spero che dopo i timidi passi avanti fatti lunedì, si possa arrivare ad un altro vertice straordinario in cui l’Ue riesca a prendere decisioni importanti. Noi chiediamo il superamento del trattato di Dublino. La stragrande maggioranza dei paesi è disposta ad accettare le quote, è in atto una discussione molto seria rispetto a come superare Dublino. Il tema del riconoscimento del diritto d’asilo è tema di tutta l’Europa, non solo dei paesi di frontiera. Anche perché la maggioranza degli immigrati arriva per raggiungere vari paesi europei, non per fermarsi al primo che trova durante il transito. L’Ungheria e alcuni paesi dell’est stanno violando la Convenzione di Ginevra che tutela gli immigrati che arrivano in Europa fuggendo da guerre, carestie e persecuzioni. L’Ue nasce dopo la tragedia della Seconda Guerra Mondiale. I paesi che si oppongono alle quote sono gli stessi paesi che hanno vissuto le medesime difficoltà che oggi stanno vivendo la Siria e i paesi flagellati da guerre e carestie. Quando le persone fuggivano dall’Ungheria e dai Balcani, i paesi dell’Ue non hanno esitato ad accoglierli”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.