8 dicembre 2016

La gaffe di Fratelli d’Italia, viola i diritti dell’immagine utilizzata contro la teoria gender

Per contrastare l’educazione al rispetto delle differenze di genere in 21 scuole trentine, Fratelli d’Italia ha affisso a Trento un manifesto contro la cosiddetta “cultura gender”. L’attacco però nasconde una gaffe: è stata utilizzata una foto – quella di un ragazzo con il rimmel colato dal pianto – che rende omaggio a Leelah Alcorn, 17enne transgender morta suicida, negli Usa, perché i suoi genitori non l’accettavano e l’avevano costretta a seguire una “terapia riparativa”. Lo scatto è della fotografa inglese di origini italiane Rose Morelli, pensato proprio per sostenere il benessere delle persone transgender e dell’intera comunità lgbt. L’avvocato Alexander Schuster, legale di Rose Morelli, è intervenuto sulla questione ai microfoni della trasmissione “Legge o giustizia”, condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

“Denunceremo Fratelli d’Italia –ha affermato Schuster-. Non posso entrare nei dettagli della denuncia, stiamo valutando. C’è stata una violazione del diritto di questa immagine. E’ difficile immaginare che il partito non sapesse che quella foto era stata scattata per una campagna contro le cure riparative, in occasione della morte di una persona che si è tolta la vita. E’ un fatto grave di natura morale, in quanto è stato stravolto il significato della foto. Forse gaffe, ma forse vi è anche un po’ di malafede, perché sul sito era chiaramente indicata l’origine e il significato di quella foto”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.