10 dicembre 2016

Non sacrificare la libertà di circolazione per il regolamento di Dublino!

Non sacrificare la libertà di circolazione per il regolamento di Dublino!  La parlamentare del GUE/NGL* Cornelia Ernst commenta la decisione di ieri da parte del governo tedesco di chiudere le frontiere:

“Questo è il passo sbagliato al momento sbagliato! Per settimane è diventato più che evidente che il sistema di Dublino ha completamente fallito. Non ha alcun senso obbligare i rifugiati a rimanere nel paese in cui sono per la prima volta entrati nell’Unione europea.

“Invece di creare un sistema di distribuzione equo per l’Europa in base alle esigenze delle persone, il governo tedesco preferisce fare dietro-front e reintrodurre i controlli alle frontiere. E se questo non bastasse, il traffico generale al confine è stato arrestato e i treni fermati. Questo è semplicemente folle!

“Il risultato più importante dell’UE, la libera circolazione, sta per essere sacrificato sull’altare dell’ideologia di Dublino! Se il regolamento disfunzionale di Dublino è più importante della libertà di circolazione, l’intera unità interna dell’Unione è in discussione. E cosa ancora più importante: il problema di come trattare con le persone in cerca di protezione non è ancora risolto”.

testo originale

[* il GUE/NGL è il gruppo parlamentare europeo della sinistra radicale di cui facciamo parte insieme a Linke, Izquierda Unida, Syriza, Podemos, Front de Gauche e tante altre formazioni della sinistra antiliberista, anticapitalista ecologista, comunista]

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5989 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.