11 dicembre 2016

Tor Cervara – Invece di saldare un debito prima lo rapinano e poi gli distruggono il locale

A.M. e G.S., entrambi romani, rispettivamente di 54 e 57 anni, sono una coppia molto conosciuta nel quartiere di Tor Cervara; molti i negozianti, che a conoscenza delle loro difficoltà economiche, sono soliti aiutarli facendogli credito, così come il titolare di un’alimentari originario del Bangladesh.
Questo però fino a ieri pomeriggio.
Il commerciante, considerato che il debito era arrivato a circa 800 euro, ha provato a chiedere loro il saldo scatenando così l’ira dei due.
Approfittando di un momento in cui non c’erano avventori, la donna, armata di un bastone di ferro, è entrata nel locale commerciale ed ha subito colpito al viso il fratello del proprietario, unica persona presente in quel momento; dopodiché ha iniziato a distruggere alcune bottiglie esposte. Nella colluttazione la donna ha perso il bastone, ma è riuscita a prendere una bottiglia rotta e con quella ha continuato a minacciare il ragazzo.
Nel frattempo il suo complice, che nella fase iniziale faceva da “palo”, ha aperto la cassa impossessandosi circa 450 euro.
A quel punto i due sono usciti dal locale, non prima però di aver intimato al fratello del titolare di non parlare, altrimenti gli avrebbero bruciato il negozio.
Nell’immediato è giunta una volante della Polizia di Stato.
A nulla sono serviti i tentativi messi in atto dalla donna per sviare le indagini. Gli agenti del Commissariato Prenestino, diretto dal dr. Mauro Baroni, dopo aver raccolto le deposizioni dei testimoni, verificato lo stato dei luoghi, sequestrato il bastone di ferro e la bottiglia rotta, hanno arrestato la donna ed il suo compagno per rapina aggravata in concorso.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6000 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.