8 dicembre 2016

Moto3 – Misano, prima vittoria di Enea Bastianini

Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3) conquista la prima vittoria in carriera al Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini 2015. Sul tracciato di casa del Misano World Circuit ‘Marco Simoncelli’ il 17enne di Rimini centra il successo davanti a suoi tifosi. Un risultato meritato e a lungo inseguito, giunto alla 31ª presenza nel mondiale dopo aver ben impressionato nella scorsa stagione da rookie.

Terzo al traguardo, Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) regala un’altra soddisfazione al motociclismo italiano con il suo personale terzo podio consecutivo dopo la vittoria di Brno e il secondo posto di Silverstone. Tra i due si inserisce Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) a lungo in testa alla corsa e bravo a resistere e contenere gli attacchi della pattuglia tricolore.

In quest’ultima figura anche Romano Fenati (Sky Racing VR46) giù da podio ma autore di una gara straordinaria fatta di sorpassi, incroci di traiettorie e risposte immediate lungo tutto l’arco dei 23 giri previsti. L’ascolano ha sfruttato al massimo gli aggiornamenti del telaio che la casa austriaca ha portato qui a Misano, di cui ha beneficiato anche il sudafricano Brad Binder, quinto.

Chiude con un mesto sesto posto il leader della classifica iridata Danny Kent (Leopard Racing) alle prese con alcuni problemi tecnici e mai veramente in lotta per la vittoria. L’inglese ha dovuto altresì cedere una posizione in gara per aver ripetutamente utilizzato una porzione di pista oltre il cordolo. Misano amara per il suo compagno di squadra, il veterano Efren Vazquez, caduto quando era in piena bagarre a 9 giri dalla fine.

Bella la battaglia andata in scena anche secondo gruppo capitanato da Alexis Masbou (SAXOPRINT RTG) con Pecco Bagnaia (MAPRE Team MAHINDRA) subito dietro in ottava posizione assoluta. Appena fuori dalla Top 10, Lorenzo Dalla Porta (Husqvarna Factory Laglisse) è autore di un’altra superba prestazione alla sua quarta presenza nel mondiale. Andrea Migno e Stefano Manzi, chiudono rispettivamente in 13ª e 14ª posizione.

In classifica, Bastianini e Fenati consolidano le loro posizioni dietro il leader Kent, che in virtù della straordinaria vittoria del pilota del team Gresini, vede il suo vantaggio assottigliarsi a 55 lunghezze. È tempo celebrare il rpimo successo della Bestia; tra 2 settimane l’appuntamento è fissato per il MotorLand Aragon.
Fonte: MotoGP.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.