11 dicembre 2016

MotoGP – Misano, le qualifiche Aprilia

Si sono concluse le qualifiche a Misano Adriatico, tredicesima tappa del Motomondiale 2015.

I piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini scatteranno domani appaiati in settima fila, dopo aver lavorato durante tutti i turni specificamente in ottica gara. Una strategia che da un lato non enfatizza la velocità sul giro secco, di contro garantisce ai due piloti di guardare con più ottimismo alla gara di domani.

Diciannovesimo al termine delle qualifiche con il tempo di 1’34.333, Stefan Bradl è anche incappato in una innocua scivolata verso la fine della sessione, mentre stava migliorando il suo rilevamento cronometrico. Il tempo di 1’34.368 vale ad Alvaro Bautista la ventesima posizione in griglia, risultato che lo spagnolo punta a migliorare domani grazie proprio al grande lavoro svolto sulla costanza di rendimento della RS-GP sul tracciato romagnolo.

ROMANO ALBESIANO (Responsabile Aprilia Racing)
“Peccato, prima di tutto, per la scivolata di Bradl che stava facendo un bel tempo, ma ovviamente ci può stare quando uno ci prova. Complessivamente i piloti sono piuttosto soddisfatti della moto, cercheremo di lavorare ancora domattina sul passo gara per migliorare ancora questo aspetto. Non abbiamo preoccupazioni particolari per possibili cali nelle prestazioni delle gomme, il passo che abbiamo mostrato nelle prove può essere mantenuto in modo consistente, per questo ci aspettiamo di migliorare le nostre posizioni in gara”.

FAUSTO GRESINI (Team Manager)
“Non ci voleva la scivolata di Stefan, che avrebbe potuto migliorarsi sensibilmente, scendendo probabilmente sotto il muro di 1’34”, ma rimaniamo comunque fiduciosi in vista della gara di domani, che non sarà facile per nessuno. Stefan oggi infatti ha raggiunto oggi un buon feeling con la moto e anche Alvaro, che partirà subito dietro di lui, si è concentrato molto sul passo gara. Speriamo di poter ottenere dei buoni punti, come recentemente ci sta accadendo di frequente”.

ALVARO BAUTISTA

“Speravo di andare più forte in qualifica ma abbiamo lavorato tanto, in tutti i turni, per fare la moto per la gara e questo mi ha tolto certamente qualcosa sul giro secco. Non ho potuto spingere più forte ma è un po’ quello che ci è accaduto anche nelle ultime gare: facciamo più fatica in qualifica ma poi siamo messi meglio per la gara. Domani sarà lunga ma credo di poterla gestire bene per rimanere vicino alle posizioni da punti”.

STEFAN BRADL

“Durante le FP4 abbiamo individuato delle buone soluzioni che hanno migliorato il comportamento della moto e mi hanno aiutato a essere più veloce oggi, anche se qui stiamo soffrendo un po’ di più rispetto ad altre piste. In qualifica stavo spingendo forte, dando il 100% o forse anche qualcosa in più… così ho perso aderenza all’anteriore e sono incappato in una scivolata innocua senza conseguenze. Peccato non aver potuto completare il giro, perché avrei potuto migliorarmi abbastanza. La cosa più importante comunque è che oggi siamo riusciti a migliorare l’assetto della moto, che ora è più stabile in frenata, più maneggevole e mi aiuta anche a mantenere la traiettoria nelle curve veloci”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6000 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.