3 dicembre 2016

MotoGP – Misano, report Aprilia venerdì

E’ stata una giornata di lavoro, soprattutto di comparazione tra soluzioni diverse di ciclistica, per Aprilia Racing Team Gresini.

Sia Alvaro Bautista, che ha provato soluzioni tra loro radicalmente diverse, sia Stefan Bradl, alle prese col nuovo telaio, hanno lavorato alla ricerca delle migliori soluzioni per le qualifiche di domani e, principalmente, per la gara di domenica. Entrambi si sono migliorati tra il turno Fp1 e la sessione pomeridiana, di oltre due decimi Bautista (19esimo in 1’34,727) e di quasi un secondo Bradl che ha finito 21esimo in 1’35,036.

ROMANO ALBESIANO (Responsabile Aprilia Racing)
“Oggi è stata una giornata davvero intensa, abbiamo provato tante soluzioni diverse e, tutto sommato, con Alvaro siamo abbastanza confidenti di avere un buon passo, visto che è soprattutto su quello che ci siamo concentrati, e ancora possibilità di sviluppo ulteriore per domani. Stefan invece sta avendo qualche difficoltà in più in questa serie di curve strette. Ma al pomeriggio ha provato per la prima volta il telaio nuovo e ne ha avuto beneficio. Dunque pensiamo di poterlo aiutare a migliorare ancora nei turni di domani”.

FAUSTO GRESINI (Team Manager)
“Per il momento siamo in linea con le nostre aspettative: abbiamo svolto diverse prove con entrambi i piloti, con il consueto obiettivo di compiere qualche passo in avanti. Ci siamo riusciti e penso che domani potremo migliorare le nostre prestazioni, così come la posizione. È stata una giornata di lavoro proficua, però dobbiamo continuare a dare il massimo in vista delle qualifiche di domani”.

ALVARO BAUTISTA

“Sin dalla prima sessione abbiamo provato due moto con settings decisamente diversi e qualche soluzione positiva la abbiamo trovata. Nel pomeriggio ho continuato con questo lavoro di comparazione usando anche una moto più corta ma non mi ha convinto, forse mi ha dato un po’ più di grip ma la moto diventa più nervosa, può andare bene per un giro secco ma pensando distanza, anche domani, farò scelte diverse”.

STEFAN BRADL

“Questo pomeriggio, nella seconda sessione di libere, ho provato per la prima volta il nuovo telaio e ho subito avvertito alcuni vantaggi in ingresso curva. La moto è più precisa in inserimento e anche se per quanto riguarda il comportamento in curva non c’è molta differenza rispetto al telaio utilizzato finora, ciò è senza dubbio positivo. Con questo telaio la moto va guidata in maniera differente, perché ha un comportamento diverso soprattutto in frenata, per cui oggi non l’ho ancora sfruttato al cento per cento. Dovrò adattare un po’ il mio stile di guida, dopodiché potremo migliorare ulteriormente. Oggi abbiamo effettuato anche qualche intervento sull’elettronica, andando nella direzione giusta, per cui ora analizzeremo bene i dati per essere ancora più veloci domani”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.