8 dicembre 2016

MotoGP – Misano, Lorenzo nella tana di Rossi

Le stelle della classe regina hanno inaugurato il Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini 2015.

La tradizionale conferenza stampa del giovedì ha inaugurato ufficialmente il tredicesimo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP™ 2015, di scena questo fine settimana sul Misano World Circuit ‘Marco Simoncelli’.

Il primo a rispondere alle domande dei media è il leader del Mondiale Valentino Rossi. Il Dottore, vincitore dell’edizione 2014, si presenta al GP di casa forte di 12 punti di vantaggio in classifica sul suo compagno di squadra, in virtù del successo di Silverstone:

“Misano è sempre speciale perchè si trova vicino a Tavullia e quando ero piccolo sono praticamente cresciuto su questa: poi, sempre qui, ho girato per la prima volta in vita mia su una moto ‘vera’. Quest’anno è importante perchè c’è molta aspettativa attorno a me. Arrivo in testa alla classifica e dopo la vittoria di Silverstone. È speciale anche perché sono circondato da amici e familiari.

La cosa fondamentale sarà rimanere concentrati in pista. La nostra moto va forte qui e sono riuscito a vincere l’anno scorso dopo tanto tempo. Ma anche i miei avversari Lorenzo e Marquez sono sempre andati veloci qui.

È stato fatto un gran lavoro con il nuovo asfalto, adesso c’è più grip. Dovremo vedere da domani come domani risponde la Yamaha. A Silverstone la pioggia mi ha consentito di fare una buon gara, mentre sull’asciutto avrei faticato, sicuramente sarebbe stata più dura. Qui invece spero in una gara asciutta.”

Giù dal podio in Gran Bretagna, ostacolato da problemi al casco, Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) ha tutta l’intenzione di rovinare la festa al pesarese. Il maiorchino inoltre vanta una buona tradizione sul MWC, con 4 vittorie al suo attivo:

“Peccato per Silverstone, è stata un po’ una delusione, perchè sull’asciutto avevo un’ altra velocità e un altro passo. Ma sfortunatamente la gara è andata diversamente e ho perso alcuni punti da Valentino. Misano per me rappresenta l’occasione per riavvicinarmi, partirò forte sin dalle prime prove.

Sono curioso di vedere come reagisce la moto alle caratteristiche del tracciato col nuovo asfalto. Ho il potenziale per disputare una gran corsa, l’Italia è un pò come la seconda casa per la Yamaha, farò di tutto per ottenere un buon risultato”

Non ha mai vinto e spera di invertire il suo trend negativo a Misano, Marc Marquez (Repsol Honda). Il Campione del Mondo, dopo la scivolata di Silverstone che ha stoppato le sue speranze iridate anche se la matematica ancora non lo condanna, è intenzionato a vender cara la pelle:

“La rincorsa al titolo non è perduta, ma adesso è sicuramente più difficile. Cercherò di correre le ultime al massimo. Speriamo nel bel tempo nel weekend per settare al meglio la moto e stare con Lorenzo e Valentino.

Il nuovo asfalto ha migliorato le condizioni, possiamo girare 1” più veloce, molto dipenderà anche dalle temperature. A Misano ho fatto delle belle gare quando ero in Moto2™; in MotoGP™ non è andata cosi bene ma cercherò di ottenere un buon risultato e di lottare fino all’ultimo giro”.

Misano rappresenta un territorio di caccia anche per Ducati: Andrea Dovizioso arriva a Misano reduce dal podio di Silverstone, risultato con cui sembra aver messo fine al suo lungo periodo negativo:

“Arrivare al GP di casa col podio di Silverstone è una gran cosa. Anche se si è trattato di una gara bagnata, è stato importante per me e per la Ducati. Salire sul podio qui sarà molto difficile con le 4 moto factory di Honda Yamaha a lottare per il titolo; sarà difficile ma non impossibile, la nostra velocità è buona e possiamo stare con loro.”

Galvanizzato dal secondo posto in Inghilterra, Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) affronta il tredicesimo round della stagione con rinnovato entusiasmo e dall’ottavo posto nella Top Ten della classifica generale:

“Non ho avuto molto tempo per festeggiare, purtroppo, perchè ho dovuto fare molte interviste! In pratica ho passato tutta la settimana al telefono: vi assicuro che rispondere a tutte queste domande è più difficile che esser in pista. Misano è una grande opportunità per me di stare con i primi; come a Silverstone, spero di non commettere errori. Lì ero al limite. Sono felice per il mio primo podio, ma adesso voglio fare una bella gara anche sull’asciutto e magari chiudere nella Top Five.

A Silverstone sapevo che questi ragazzi si stavano giocando il titolo, ho avuto paura di commettere un errore e compromettere anche la loro gara. Il mio obiettivo, realisticamente, è arrivare nella Top Ten. Sono ottavo in classifica ma Pol Espargarò, Maverick Viñales, Cal Crutchlow sono molto veloci e dovrò faticare molto.”

Gara di casa per il pilota locale Alex De Angelis (E-Motion IodaRacing): il sanmarinese si presenta dinanzi ai propri tifosi dopo l’ottima prestazione in terra inglese dove, in sella alla sua ART, è riuscito a rientrare per la seconda volta in stagione in zona punti:

“È sempre belle tornare a casa: qui ho conquistato il mio primo podio nel 1998 e trovarmi su questo circuito mi dà la carica, la motivazione a fare del mio meglio per conquistare dei punti. Sarà difficile sull’asciutto. Abbiamo un nuovo sponsor e speriamo di poter ricevere delle attenzioni dall’Aprilia perchè la mia moto non è competitiva rispetto alle altre Open. Nella categoria se la giocano Ducati e Yamaha. Io voglio dare il 100% di quel che ho.”

Domani le tre classi del Campionato del Mondo MotoGP™ scenderanno in pista sul Misano World Circuit a partire dalle 09:00 per i primi due turni di prove libere del Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini 2015.

Fonte: MotoGP.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.