6 dicembre 2016

IX Municipio – Santoro: “Prostituzione, all’EUR si rischia la tragedia”

“All’Eur si rischia che qualcuno tiri sassi alle prostitute dai palazzi. Ormai i cittadini sono esasperati. Questo è già un quartiere a luci rosse, nei portoni delle case si trovano preservativi usati”.

Andrea Santoro, Presidente del IX Municipio di Roma Capitale, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso di ECG Regione, format condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Inevitabile un commento sulle dichiarazioni di Rossella Matarazzo, vicecapo di Gabinetto del Sindaco Ignazio Marino a proposito della lotta alla prostituzione: “A Roma dobbiamo evitare di un approccio gattopardesco. Ogni volta che si fa una proposta si tirano in mezzo altre cento cose e questo non va bene. Io sto a quanto accaduto, dopo la proposta del nostro Municipio: è stato rifinanziato il progetto Roxane per le vittime di tratta, stiamo lavorando a un progetto legato all’introduzione di una maxi multa per i clienti e stiamo facendo questo coordinamento delle forze dell’ordine istituito dal Prefetto Gabrielli. Ci sono tutte le condizioni per riportare decoro nei quartieri e per sostenere le vittime della tratta, combattendo il racket. E’ ora che arrivi un’ordinanza del sindaco per tutelare quelle zone sociali che ora sono nel pieno di un conflitto sociale”.

Un conflitto sociale che, secondo Santoro, rischia velocemente di precipitare: “Va fatta una multa per chi non rispetta le regole. All’Eur ci sono persone che trovano preservativi usati nell’androne del palazzo. La prostituzione non è reato, se c’è l’offerta significa anche che esiste una enorme domanda. Io sono personalmente convinto che si debba guardare la realtà, non possiamo limitarci a dire che la prostituzione non ci deve essere per poi continuare a conviverci. Questo fenomeno deve essere governato. L’Eur è già un quartiere a luci rosse, forse qualcuno ancora non se ne è accorto. Vorrei evitare che un cittadino, esasperato, un giorno prenda un sasso e lo lanci da quinto piano di un palazzo per colpire una prostituta. Questo rischio esiste, la gente è esasperata, i commercianti non ce la fanno più. Il degrado arriva fin dentro casa delle persone. Siccome in questo Paese siamo abituati ad agire sempre dopo che accadono le cose, io ho provato ad anticipare i tempi, purtroppo in molti preferiscono tenere le cose così come sono”.

About Giovanni Soldato 2960 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.