3 dicembre 2016

Tor Cervara – La polizia interviene per una lite e scopre un latitante con una pena di oltre sei anni da scontare

Era da poco passata la mezzanotte quando al centralino del 113 sono arrivate una serie di segnalazioni circa una lite molto accesa nella zona di Tor Cervara. Subito due pattuglie del Reparto Volanti, diretto dal dott. Giuseppe Amoruso, impegnate nel servizio di controllo del territorio, sono intervenute riuscendo a placare gli animi.

Gli agenti hanno accertato che i due giovani in lite erano un tunisino di 35 anni ed un siriano di 36 anni. Ad assistere vi erano una decina di extracomunitari, la maggior parte dei quali egiziani.

Il tunisino, approfittando di un momento di confusione creato dai ragazzi presenti, si è defilato scappando per le traverse di via Tor Cervara.

La fuga è durata solo pochi minuti; gli stessi agenti delle volanti lo hanno trovato nascosto all’interno di un’auto, risultata poi di sua proprietà.

Il motivo della fuga è risultato palese dopo il controllo delle impronte digitali: il nordafricano, durante la sua carriera criminale, pur avendo utilizzato diversi alias, ha accumulato varie condanne e deve ancora scontare una pena di sei anni e mezzo.

Gli agenti della Polizia di Stato, al termine degli accertamenti, gli hanno notificato il provvedimento di “cumulo pena” emesso dalla Procura di Vasto e lo hanno poi accompagnato al carcere di Rebibbia.

Dovrà invece rispondere alla magistratura del reato di favoreggiamento personale il ragazzo siriano che ha aiutato l’arrestato nel tentativo di fuga.

About Emanuele Bompadre 8222 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.