7 dicembre 2016

Migranti, immagini devastanti. Ue si muova o a rischio progetto europeo

Le immagini dei treni di Budapest, del bambino sulla spiaggia di Bodrum in Turchia e dei barconi carichi di migranti e profughi che ogni giorno arrivano sulle nostre coste dimostrano l’incapacità delle cancellerie europee di trovare una soluzione a quanto sta avvenendo e segnano uno spartiacque per il futuro dell’Europa. O l’Europa sarà in grado di ritrovare la sua missione, quella della pace e dell’accoglienza, o fallirà miseramente il grande progetto europeo.

Parallelamente in Europa stanno emergendo le peggiori pulsioni, l’egoismo, il nazionalismo, la paura di chi arriva perché scappa dalla guerra, dalla fame e dalla povertà. Il prossimo 14 settembre la riunione del Consiglio Europeo sarà l’ultima occasione per mettere in campo un piano di azione che significa l’istituzione del diritto di asilo europeo, che significa la distribuzione obbligatoria dei rifugiati e che significa una politica per il Mediterraneo, che oggi manca.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.