5 dicembre 2016

De Magistris: la Giunta approva il riconoscimento per gli eroi caduti nella strage di Secondigliano

La Giunta, su proposta del Sindaco Luigi de Magistris, ha approvato la delibera per il riconoscimento della medaglia al Valor Civile e dello status di “Vittima del Dovere” nei confronti del capitano Francesco Bruner e del luogotenente Vincenzo Cinque, caduti nel corso della strage di Secondigliano del 15 maggio.

Nella delibera, tra l’altro, si sottolinea come il legislatore sia più volte intervenuto a sostegno delle vittime del terrorismo, della criminalità organizzata e del dovere e delle loro famiglie prevedendo una serie di misure di sostegno economico e come la normativa abbia esteso i benefici a tutte le Vittime del Dovere (tra cui quelli in tema di assunzioni obbligatorie), intendendo tra essi anche altri dipendenti pubblici deceduti nel contrasto di ogni tipo di criminalità.

La delibera approvata oggi sarà immediatamente inviata in Prefettura per dar corso al procedimento per la ricompensa al valor Civile nonchè per il riconoscimento dello status di “vittima del dovere”.

Con successivi atti deliberativi, all’esito del riconoscimento dello status di vittima del dovere del capitano Francesco Bruner e del luogotenente Vincenzo Cinque, saranno attivate le procedure per l’assunzione dei familiari legittimati nel rispetto della normativa in materia di tutela delle vittime del dovere e di accesso al pubblico impiego. Già nelle scorse settimane è stato interessato il Presidente della Commissione centrale per la stabilità finanziaria degli Enti locali ed il Presidente dell’ANCI per ottenere un parere in merito alla questione riguardante il figlio del deceduto Capitano Bruner, che ha fatto istanza per ottenere l’assunzione in qualità di Agente (cat. C) presso il Corpo di Polizia Municipale, manifestando così l’intenzione di voler “continuare a perseguire gli stessi ideali che per il padre avevano costituito scopo di vita quotidiana fino al punto da sacrificarla per essi”.

Nella richiesta di parere si sottolinea però la situazione fortemente anomala della normativa, “posto che per una vittima del dovere delle Forze Armate e delle Forze di polizia dei comparti ministeriali, è possibile immettere i richiedenti nei ruoli di accesso della stessa carriera, coronando un comprensibile desiderio di continuità e di condivisione di esperienze di vita, mentre per gli appartenenti ai Corpi della Polizia Municipale sembrerebbe preclusa l’immissione in servizio nella relativa carriera degli appartenenti a tali forze dell’ordine.

L’Amministrazione comunale ha così richiesto l’orientamento in merito alla Commissione Centrale per la stabilità finanziaria degli enti locali, dovendo procedere alla predisposizione degli atti ai fini delle assunzioni ed al Presidente dell’Anci si è chiesto di voler attivare ogni utile iniziativa per il necessario adeguamento delle attuali disposizioni, che consentano il superamento di un ingiustificato diverso trattamento a scapito degli appartenenti ai corpi di polizia degli enti locali che sempre più, nella difficile realtà quotidiana, sostengono il peso della sicurezza urbana.

Sempre nella stessa seduta di Giunta, è stato varato il PEG del Comune cioè il Piano economico di gestione predisposto da che a seguito del Bilancio approvato lo scorso 7 agosto consentirà a tutti gli uffici dell’Amministrazione quell’agibilità finanziaria per mettere in campo le misure previste dal Piano degli obiettivi.

L’iter complessivo dell’atto deliberativo e della richiesta di parere oltre che della predisposizione del PEG è stato seguito dal Capo di Gabinetto Attilio Auricchio.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.