10 dicembre 2016

Calcio – Lega Pro, Un Super Tajarol non basta alla Lupa Roma che perde in casa con la Robus Siena

 

Quando al minuto 14 del primo tempo tutto l’Artemio Franchi di Siena si è fermato per applaudire la prodezza balistica di bomber Stefano Tajarol sicuramente in casa Lupa Roma c’era grande soddisfazione e grande orgoglio per aver dato fiducia ad un ragazzo di 34 anni capace di mettere a segno 4 reti nelle prime 2 gare ufficiali di Coppa Italia di Lega Pro contro Prato e Robur Siena. A fine gara, invece, l’amarezza era tanta per una qualificazione svanita nel finale con la rimonta della Robur Siena favorita anche dall’episodio del primo calcio di rigore, apparso già in diretta inesistente e poi ampiamente confermato dalle immagini post-gara.

La Lupa Roma si presentava al “Franchi” di Siena confermando il 3-5-2 visto nel debutto stagionale casalingo contro il Prato recuperando tra i convocati anche David Di Michele. Un solo cambio rispetto all’undici iniziale della seconda giornata di Coppa Italia con l’ingresso di Lorenzo Silvagni (al debutto ufficiale con la Lupa Roma) in luogo dell’infortunato Danilo Pasqualoni. Neanche il tempo di cominciare e subito l’episodio che indirizza il match: al 3′ Libertazzi si incunea in area di rigore e viene fermato in modo regolare dall’uscita del portiere della Lupa Roma Michele Mangiapelo che colpisce in modo evidente il pallone. Il sig. Sassoli di Arezzo vede un presunto fallo di Mangiapelo e fischia un inesistente penalty ammonendo anche l’estremo difensore ospite. Sul dischetto si presenta Burrai che trasforma dagli undici metri portando il vantaggio la Robur Siena.

I padroni di casa prendono coraggio e all’8’ sfiorano il raddoppio: ci prova dalla lunga distanza Piredda con un gran destro che colpisce la traversa a Mangiapelo battuto, sulla respinta gran tiro dai 40 metri di Celiento su cui l’estremo difensore della Lupa vola mettendo in calcio d’angolo. Al 10’ primo squillo della Lupa Roma: cross dalla sinistra di Sfano’ e colpo di testa pericoloso di Tajarol che sfiora il palo alla destra di Montipo’.

Al 14′ arriva il pareggio della Lupa Roma: cross dalla destra di Cane e Tajarol, con una straordinaria rovesciata volante, segna la rete dell’1-1. Un gol pazzesco da parte del “Guerriero” che strappa gli applausi di tutto il “Franchi”. Al 19’ ancora Lupa Roma in avanti con una grande progressione palla al piede di Sfano’ che guadagna un calcio d’angolo dopo aver saltato due avversari in dribbling. La partita è molto aperta e ricca di emozioni: al 23’ dopo un buon tiro cross di Cane terminato di poco a lato, l’occasione è per il Siena con Piredda che, ritrovatosi solo davanti a Mangiapelo, calcia debolmente fallendo una grande opportunità.

Al 26’ ancora Lupa Roma in avanti: D’Agostino recupera un ottimo pallone a centrocampo, pennella per Tajarol che fa sponda su Massella, destro al volo e pallone di poco a lato. Al 37’ la risposta del Siena arriva con un colpo di testa di Libertazzi che, servito da un calcio di punizione di Burrai, mette di pochissimo a lato. Si va al riposo sul punteggio di 1-1 dopo 46 minuti di gioco.

Nella ripresa dopo appena due minuti la Lupa Roma trova il vantaggio: splendido lancio di D’Agostino per Massella che si invola sulla sinistra, alza lo sguardo e crossa per Tajarol che, dall’interno dell’area di rigore, trova un perfetto tap-in vincente di controbalzo con un gol da vero centravanti firmando la sua doppietta personale. Quarto gol in 2 partite ufficiali per Stefano Tajarol.

Il Siena non ci sta e alza il proprio baricentro cercando di riaprire in tutti i modi il match ed andandoci vicino al 7’ con Libertazzi che colpisce la parte alta della traversa. Primo cambio in casa Lupa Roma con l’ingresso di Flavio Santarelli in luogo di Lorenzo Cerrai e doppio cambio simultaneo per il Siena: fuori Libertazzi e Piredda, dentro De Feo e Yamga. Al 23′ altro episodio chiave del match con il secondo calcio di rigore assegnato alla Robur Siena per fallo di Mangiapelo su De Feo. Rosso diretto per Mangiapelo con la Lupa Roma che resta in 10. Cucciari è costretto al secondo cambio: dentro Nicholas Di Mario, fuori Christian Massella. Sul dischetto stavolta si presenta Ettore Mendicino che realizza battendo il neo entrato Di Mario firmando così la rete del 2-2.

Al 28’ cross di Cane per Sfano’ che di testa sfiora la rete del nuovo vantaggio della Lupa Roma. Sul capovolgimento di fronte De Feo si ritrova il pallone in area dopo un rimpallo e colpisce la rete esterna. Al 34’ il gol decisivo con il vantaggio della Robur Siena messo a segno da Yamga che firma il tap-in vincente dopo l’uscita di Di Mario su De Feo.

Non ci sono più grandi occasioni né da una parte né dall’altra e dopo 4 minuti di recupero il sig. Sassoli di Arezzo fischia la fine dell’incontro con la Robur Siena che batte 3-2 la Lupa Roma qualificandosi così per la fase finale ed estromettendo la formazione di Cucciari dalla Coppa Italia.

Buona prova complessiva della Lupa Roma che esce comunque a testa alta dall’Artemio Franchi di Siena e si preparerà a disputare in settimana giovedì 3 settembre alle ore 17,00 presso il Mancini Park Hotel una prestigiosa amichevole contro l’Italia Under 21 del ct Di Biagio. Il test servirà alla Lupa per preparare il debutto casalingo di domenica alle ore 17,00 contro la Maceratese per la prima giornata del campionato di Lega Pro 2015/2016 girone B mentre gli azzurri disputeranno a Reggio Emilia una gara ufficiale di qualificazione al campionato europeo di calcio Under 21 2017 contro la Slovenia l’8 settembre alle ore 17,00.

 

Il tabellino del match:

ROBUR SIENA – LUPA ROMA    3-2

ROBUR SIENA (3-4-2-1): Montipo’; Silvestri, Portanova (c), Celiento; Opiela (36’st Masullo), Burrai, Bastoni, Boron; Piredda (22’st De Feo), Mendicino, Libertazzi (22’st Yamga). All.: Atzoni. A disp.: Bindi, Paramatti, D’Ambrosio, La Vista.

LUPA ROMA (3-5-2): Mangiapelo; Silvagni, Locci, Sfano’; Cane, Cerrai (22’st Santarelli), D’Agostino, Quadri (40’st Neri), Celli; Tajarol, Massella (25’st Di Mario). All.: Cucciari. A disp.: Losi, Faccini, Leccese, Di Michele.

ARBITRO: sig. Sassoli di Arezzo.

ASSISTENTI: sigg. Orlando di Empoli e Meozzi di Empoli.

MARCATORI: 3’pt Burrai (R, rig.), 14’pt, 2’st Tajarol (L), 25’st Mendicino (R, rig.), 34’st Yamga (R).

NOTE – ESPULSO: 24’st Mangiapelo (L) per fallo da ultimo uomo. AMMONITI: Opiela, Mendicino (R), Cane, D’Agostino (L). SPETTATORI: 1096. RECUPERO: 1’pt, 4’st.

Fonte fotogrwfica: D’Epifanio/Lupa Roma FC

Valerio D’Epifanio