Cisterna di Latina – Continua a crescere la raccolta differenziata

E’ previsto per il prossimo primo ottobre l’ampliamento a nuove 350 utenze del servizio di raccolta “Porta a Porta”. La zona interessata è quella corrispondente alla periferia nord di Cisterna, ai confini con la città di Velletri.
In questo modo si andrà a completare il cosiddetto “quarto modulo” del programma di copertura totale di raccolta differenziata su tutto il territorio.
Il “Porta a Porta”, dunque, presto arriverà anche a Castel Ginnetti, Torrecchia Vecchia e Torrecchia Nuova estendendosi anche nelle limitrofe vie come via della Vite, via Virgilio, via dei Gelsi, via dell’Ulivo, via del Bosco, via della Ginestra, via del Mandorlo, via Colle d’Ercole e via dei Salici.
L’attivazione è stata resa possibile dal Comune e dalla società Cisterna Ambiente, grazie ai finanziamenti regionali giunti tramite l’Amministrazione provinciale di Latina che ha stanziato 124mila euro, somme utilizzate per il potenziamento del parco mezzi e per l’acquisto dei kit da consegnare ai cittadini.
Il servizio “Porta a Porta” è attivo sul territorio comunale dal 2007 quando fu attivato il primo modulo. Dal primo ottobre di quest’anno si raggiungerà il completamento del quarto per un totale di “cinque moduli” tra i quali non sono compresi il centro urbano e il quartiere San Valentino.
Oltre al guadagno economico grazie all’intercettazione del rifiuto, si risparmierà anche sul costo totale dei rifiuti conferiti in discarica. Infatti, la zona a ridosso del confine veliterno, a tutt’oggi dotata di cassonetti, è spesso utilizzata dai residenti del vicino comune per gettare qualsiasi tipo di rifiuto. Con l’attivazione del servizio “Porta a Porta” e la conseguente eliminazione dei cassonetti in quest’area, Comune e la Cisterna Ambiente non dovranno più farsi carico delle spese di raccolta e smaltimento dei rifiuti altrui.
“Con questa ulteriore spinta verso una maggiore copertura del territorio – ha commentato il Sindaco Eleonora Della Penna – stiamo mettendo in atto quanto previsto nel programma di questa amministrazione e cioè potenziare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti quale modello di razionalizzazione delle spese, rispetto dell’ambiente circostante, modello di civiltà moderna”.

Informazioni su Samantha Lombardi 4391 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it