Cisterna di Latina – Continua a crescere la raccolta differenziata




E’ previsto per il prossimo primo ottobre l’ampliamento a nuove 350 utenze del servizio di raccolta “Porta a Porta”. La zona interessata è quella corrispondente alla periferia nord di Cisterna, ai confini con la città di Velletri.
In questo modo si andrà a completare il cosiddetto “quarto modulo” del programma di copertura totale di raccolta differenziata su tutto il territorio.
Il “Porta a Porta”, dunque, presto arriverà anche a Castel Ginnetti, Torrecchia Vecchia e Torrecchia Nuova estendendosi anche nelle limitrofe vie come via della Vite, via Virgilio, via dei Gelsi, via dell’Ulivo, via del Bosco, via della Ginestra, via del Mandorlo, via Colle d’Ercole e via dei Salici.
L’attivazione è stata resa possibile dal Comune e dalla società Cisterna Ambiente, grazie ai finanziamenti regionali giunti tramite l’Amministrazione provinciale di Latina che ha stanziato 124mila euro, somme utilizzate per il potenziamento del parco mezzi e per l’acquisto dei kit da consegnare ai cittadini.
Il servizio “Porta a Porta” è attivo sul territorio comunale dal 2007 quando fu attivato il primo modulo. Dal primo ottobre di quest’anno si raggiungerà il completamento del quarto per un totale di “cinque moduli” tra i quali non sono compresi il centro urbano e il quartiere San Valentino.
Oltre al guadagno economico grazie all’intercettazione del rifiuto, si risparmierà anche sul costo totale dei rifiuti conferiti in discarica. Infatti, la zona a ridosso del confine veliterno, a tutt’oggi dotata di cassonetti, è spesso utilizzata dai residenti del vicino comune per gettare qualsiasi tipo di rifiuto. Con l’attivazione del servizio “Porta a Porta” e la conseguente eliminazione dei cassonetti in quest’area, Comune e la Cisterna Ambiente non dovranno più farsi carico delle spese di raccolta e smaltimento dei rifiuti altrui.
“Con questa ulteriore spinta verso una maggiore copertura del territorio – ha commentato il Sindaco Eleonora Della Penna – stiamo mettendo in atto quanto previsto nel programma di questa amministrazione e cioè potenziare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti quale modello di razionalizzazione delle spese, rispetto dell’ambiente circostante, modello di civiltà moderna”.

loading...
Informazioni su Samantha Lombardi 4624 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it