Spinaceto – Tenta di soffocare la compagna con un asciugamano imbevuto di cloroformio

M. V. J. L. , 24enne colombiano, è stato arrestato dalla Polizia di Stato nel pomeriggio di ieri, dopo serrate ed incessanti ricerche. L’uomo, nel corso della medesima notte, aveva tentato di soffocare la sua convivente poco più giovane di lui, con un telo di spugna precedentemente imbevuto di cloroformio.

I fatti si sono svolti nel quartiere Spinaceto, in viale Caduti nella Guerra di Liberazione, all’interno dell’abitazione dei genitori della donna, dove l’arrestato viveva insieme alla stessa, al figlioletto nato da pochi mesi ed alla sorella di lei.

Per motivi di gelosia, aggravati da stati di insofferenza dovuti alla condizioni di vita, che costringevano la coppia a vivere a casa dei genitori di lei, non disponendo di alcuna fonte economica di sostentamento, il giovane, secondo anche quanto confessato dallo stesso, ha iniziato a covare un forte risentimento nei confronti della sua compagna che è culminata nella folle decisione di “liberarsi” di lei.

A tale scopo il cittadino colombiano ha iniziato a visitare alcuni siti internet alla ricerca di veleni e simili sostanze micidiali da utilizzare per il suo scopo fino ad acquistare il cloroformio e un dissuasore elettrico “taser”.

Nella notte di ieri, approfittando dell’assenza dei genitori di lei, il cittadino colombiano ha deciso di porre in essere il suo piano delittuoso e, dopo aver imbevuto di cloroformio un telo in spugna, lo ha tenuto con forza sul viso della compagna che stava dormendo.

La ragazza è riuscita a gridare richiamando la sorella dalla stanza vicina che, intervenuta è stata aggredita e rinchiusa a chiave insieme all’altra. L’uomo poi è fuggito con l’autovettura.

Sul posto è subito intervenuta una volante della Polizia di Stato e le ambulanze del 118. Le sorelle sono state visitate presso il vicino pronto soccorso e dimesse subito dopo.

Le indagini, svolte dagli investigatori del Commissariato Spinaceto, diretto dal dr. Moreno Fernandez, si sono concluse nel primo pomeriggio di ieri. Il colombiano è stato individuato nei pressi dell’abitazione della compagna, in stato di forte agitazione, all’interno della sua vettura. L’uomo è stato prontamente bloccato, grazie ad una azione repentina posta in essere da due volanti della Polizia di Stato che gli si posizionavano davanti, impedendogli ogni possibilità di fuga.

Arrestato, è stato accompagnato presso il Commissariato dove ha confessato quanto accaduto.

Le perquisizioni domiciliari hanno consentito di rinvenire e sequestrare il telo imbevuto di cloroformio, un flacone del narcotico ed i personal computer utilizzati per l’acquisto.

Al termine delle indagini M. V. J. L. è stato tradotto presso la casa Circondariale di Regina Coeli a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.

I video del giorno

Informazioni su Giovanni Soldato 3181 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.