4 dicembre 2016

Calcio – Coppa Italia Lega Pro, la Lupa Roma stende il Prato con un secco 3 a 1

L'ESULTANZA DI STEFANO TAJAROL

 

La prima uscita ufficiale della Lupa Roma 2015/2016 targata Alberto Cerrai strappa sorrisi ed applausi allo stadio Quinto Ricci di Aprilia dove la formazione di Cucciari vince e convince battendo con un netto 3-1 il Prato nella 2^ giornata del girone E della Coppa Italia di Lega Pro.

Nel primo appuntamento della nuova stagione la Lupa Roma si presenta con un 3-5-2 che prevede il tandem d’attacco Tajarol-Massella. Ci sono 7/11 nuovi rispetto alla passata stagione con capitan D’Agostino a guidare il reparto mediano della Lupa composto da Alberto Quadri e Lorenzo Cerrai (uno dei 3 storici della società al suo quinto anno consecutivo così come Alessandro Celli e Luciano Leccese). Il Prato del nuovo allenatore De Petrillo, dopo lo 0-0 del match inaugurale contro il Robur Siena, conferma il 4-3-1-2 con Gomes-Kouame in avanti.

La formazione di casa comincia subito forte chiudendo la compagine toscana nella propria metà campo e guadagnando 6 corner nei primi 15 minuti. Al 7’ prima buona opportunità per la Lupa Roma con Alberto Quadri che, magistralmente servito da un perfetto schema su corner calciato da Gaetano D’Agostino, si coordina alla perfezione sorvolando di poco la traversa con il destro. Al 10’ ancora Lupa pericolosa con Marco Sfano’ che, servito sempre da un calcio piazzato di D’Agostino, si vede arrivare all’ultimo momento il pallone senza riuscirsi a coordinare in modo ottimale. Al 17’ ottima trama della formazione di Cucciari con l’assist di Quadri per Tajarol che calcia di poco a lato. Al 24’ l’occasione per il vantaggio della Lupa Roma è clamorosa e capita sul sinistro di Stefano Tajarol che, servito involontariamente da un colpo di testa di un centrocampista del Prato, s’invola verso la porta avversaria senza riuscire però poi a battere Bardini, bravo in uscita a chiudere lo specchio al bomber della Lupa.

Neanche il tempo di rammaricarsi però per il “Guerriero” che nel giro di tre minuti si fa ampiamente perdonare siglando una splendida doppietta: al 26’ D’Agostino serve Massella in profondità che si libera bene al tiro, respinta corta di Bardini e perfetto tap-in di testa di Stefano Tajarol, del bomber 34enne che non tradisce mai e che segna sempre gol pesanti. Il primo gol della nuova stagione porta la firma di Tajarol e il secondo porta la stessa firma con una meravigliosa azione corale della Lupa Roma che porta Quadri a servire Tajarol in profondità e lo stesso attaccante con la maglia numero 9 a firmare con un sinistro chirurgico la rete del 2-0.

Doppio vantaggio fulmineo della Lupa che gioca sul velluto e sfiora il tris con un’altra splendida azione collettiva che parte da un tacco di Massella, viene proseguita da un cross di Tajarol con Cane che non ci arriva di un soffio. La prima frazione di gioco si chiude senza altri sussulti con una Lupa Roma in pieno controllo del match. Nei primi 15 minuti della ripresa si gioca pochissimo ed esce l’infortunato Pasqualoni favorendo così l’ingresso in campo del più giovane della Lupa Roma Marco Losi (classe 1997). La Lupa Roma si rilassa un po’ e il Prato ne approfitta sfiorando il gol al 22’ con una doppia occasione firmata Serrotti – Kouame. Ma è ancora la formazione di Cucciari a gonfiare la rete con il primo gol stagionale del difensore goleador Marco Sfano’ che, servito da un perfetto calcio d’angolo dello specialista D’Agostino, incorna perfettamente di testa con il pallone che tocca il palo ed entra in rete.

Al 33’ il Prato accorcia le distanze con il neo entrato Ogunseye che, servito da un preciso cross dalla destra di Benedetti, viene lasciato colpevolmente solo al centro dell’area di rigore e batte di testa Mangiapelo con l’estremo difensore che non riesce a salvare la porta della Lupa Roma. La formazione toscana cresce d’intensità e al 38’ rischia di riaprire il match con una doppia occasione prima di Benedetti e poi di Ogunseye ma in entrambe le occasioni è provvidenziale l’estremo difensore Michele Mangiapelo che si supera evitando la seconda rete del Prato. Non c’è più spazio per altre emozioni con la Lupa Roma che si impone 3-1 sul Prato e sale così in testa al girone E della Coppa Italia di Lega Pro con 3 punti.

Prossimo appuntamento domenica 30 agosto per la terza giornata del girone quando la Lupa Roma si presenterà al “Franchi” e si giocherà con il Siena la qualificazione al turno successivo con due risultati disponibili su tre.

Il tabellino:

LUPA ROMA – PRATO   3-1

LUPA ROMA (3-5-2): Mangiapelo; Pasqualoni (5’ st Losi), Locci, Sfanò; Cane, Cerrai, D’Agostino (24’ st Santarelli), Quadri, Celli; Tajarol (27’ st Leccese), Massella. A disp.: Di Mario, Neri, Silvagni, Faccini. All.: Cucciari.

PRATO (4-3-1-2): Bardini; Cela, Ghinassi, Formato, Benucci; Gaiola, Ghidotti, Knudsen (36’pt Gabbianelli); Serrotti; Gomes (10’st Ogunseye), Kouame (26’ st Benedetti). A disp. Capecchi, Boni, Chelini, Cavagna. All. De Petrillo.

ARBITRO: sig. Guida di Salerno.

ASSISTENTI: sigg. Mansi di Nocera Inferiore e Parrella di Battipaglia.

MARCATORI: 26’pt, 29’pt Tajarol (L), 23’st Sfanò (L), 33’st Ogunseye (P).

NOTE – AMMONITI: Locci (L), Sfano’ (L), Gaiola (P). CALCI D’ANGOLO: 11-3 per la Lupa Roma. RECUPERO: 1’pt, 4’st.

Fonte fotografica:  Fornelli/Lupa Roma FC

Valerio D’Epifanio