5 dicembre 2016

Alberto Garzon sulle elezioni in Grecia

La Grecia da più di sei anni soffre una grave crisi economica e ciò che è quasi peggio, la sua gestione neoliberista. Durante questo periodo l’economia greca è stato il cibo degli squali della finanza, il sacco da boxe dell’ortodossia tedesca e la speranza per un altro mondo possibile. Essa ha anche messo ulteriormente in evidenza come l’Unione europea e la democrazia rappresentativa siano in una grave crisi.

La prima, perché è una camicia progettata per impedire alternative al neoliberismo. La seconda, perché ha ceduto all’avanzamento del libero mercato come un meccanismo di regolazione della politica e della vita. Adesso convocano le elezioni in Grecia. Un esercizio di responsabilità nei confronti dei cittadini, che già hanno detto no alle politiche di austerità. Se di qualcosa sono sicuro è che il programma “salvataggio” è una bomba contro il popolo greco e che qualsiasi alternativa richiede di disattivarlo. Per passare dall’umiliazione alla solidarietà.

Bisogna essere consapevoli del fatto che l’attuale unione europea è parte del problema. Sosteniamo Syriza nel suo tentativo di costruire un’altra UE.

Sono convinto che il popolo greco alzerà sua voce contro un “salvataggio” finanziario che è piuttosto una enorme truffa.

È un esercizio di responsabilità indire elezioni in Grecia. La parola spetta al popolo, che è il sovrano. Tutto il sostegno a Syriza.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5950 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.