8 dicembre 2016

Roma – Casamonica, Palozzi: “E se sull’elicottero bombe invece che petali?”

Della commedia dell’assurdo che si è consumata ieri a Roma, mi ha colpito soprattutto la facilità con la quale un elicottero è riuscito a volare a pochissime centinaia di metri dal suolo, al di sopra di uno dei quadranti più densamente popolati dell’Urbe Eterna, dispensando petali di rosa. Stavolta ci è andata bene perché erano fiori, perché con la stessa facilità potevano essere benissimo missili o bombe. Si badi bene, il mio non è allarmismo ma la constatazione di una pesante falla nel sistema di controllo dei cieli capitolini. Quell’Enac che in queste ore si sta affrettando a comunicare la sospensione cautelativa della licenza del pilota ai comandi dell’elicottero, dove era ieri quando il monomotore volava basso sganciando petali di fiori? Quali sono i controlli specifici affinchè un elicottero possa sorvolare Roma oppure no? Perché si è permesso o non si è impedito a quell’elicottero di puntare dritto sul quartiere Don Bosco? Queste sono alcune delle preoccupanti domande che si stanno ponendo i cittadini romani, le vere vittime dell’immobilismo delle istituzioni”.

Così il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Trasporti, Adriano Palozzi.