11 dicembre 2016

Papa Francesco tra i fedeli in San Pietro nella memoria di San Pio X

Pope Francis waves to faithful as he is driven through the crowd with his popemobile in St. Peter's Square prior to the start of his weekly general audience at the Vatican, Wednesday, April 10, 2013. (AP Photo/Gregorio Borgia)

R. – Appena hanno aperto la Basilica, lui si è infilato dalla Porta della Preghiera che guarda appunto Santa Marta, ed è sceso in Basilica all’altare di San Pio X. Quando io sono uscito con altri due sacerdoti per andare all’altare a celebrare la Messa delle 7, la Gendarmeria e i Sampietrini mi sono venuti incontro dicendomi: “C’è il Santo Padre all’altare di San Pio X che sta pregando”. Dico: “Che faccio io, torno indietro?”. E mi dicono: “No, monsignore, vada”, e io sono andato. E là lui mi ha visto e mi ha detto che era venuto per una preghiera perché aveva celebrato già la Messa presto, quando si era alzato a Santa Marta, e che però voleva fare questo omaggio a San Pio X. Quando ha visto che io entravo per celebrare la Messa ha voluto restare, fermarsi là con i fedeli e partecipare alla Messa e pregare.

D. – Poi alla fine ha salutato anche i fedeli…

R. – Certamente, ha dato l’abbraccio di pace, lo scambio di pace alle persone che stavano dietro al banco suo. E quando io sono sceso per dare l’abbraccio di pace al Papa e lui è uscito dal banco per venirmi incontro, aveva finito i 3, 4, 5 fedeli che stavano dietro a lui, aveva scambiato la mano… E’ stata una cosa molto commovente, intanto per me, ma anche per tutti i fedeli che hanno visto il Papa come un umile fedele che va a pregare alla tomba di San Pio X. Quindi a me dice molto questo: dice proprio della cura personale nei confronti dei santi di cui siamo devoti e questa sintonia nel giorno della loro festa, nel giorno del dies natalis di questi santi. Siamo in buona compagnia e quindi anche il Papa ha cercato la compagnia di San Pio X nel giorno della festa di San Pio X proprio per il suo ministero e per le responsabilità che ha nei confronti della Chiesa e del mondo. Quindi è bello vedere che non è andato come Papa – tanto è vero che è entrato da solo senza tanti apparati! – ma dice proprio la sua devozione e il suo attaccamento alla persona di San Pio X. Poi mi ha detto che lui ha pregato particolarmente per i catechisti perché quando era arcivescovo di Buenos Aires, il giorno di San Pio X era la giornata dei catechisti poiché Pio X è considerato il Papa del catechismo e quindi lui faceva l’incontro con i catechisti della sua diocesi proprio in nome di San Pio X. Credo che questo sia molto bello perché lo riportano anche le sue biografie…

D. – Che lui è devoto di San Pio X…

R. – Sì, me lo aveva già detto due anni fa quando gli ho detto che ero di Treviso e mi ha detto che era molto devoto di San Pio X. Questa è una sua devozione personale che coltivava da tanto, da tempo, proprio per la figura di questo Papa. E naturalmente in Argentina, nella festa di San Pio X, i catechisti si ritrovavano con lui ma ci sono anche dei suoi discorsi fatti ai catechisti a Buenos Aires, come arcivescovo della città.
(Da Radio Vaticana)

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.