5 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Garcia: “Buon atteggiamento, ma non è bastato”

Si è chiusa con un 1-1 la prima partita della Roma nel campionato 2015-16 al terminde della quale Rudi Garcia ha parlato ai media del match di esordio giocato dai suoi. “Siamo sulla strada giusta”, ha dichiarato il tecnico giallorosso, soffermandosi sull’atteggiamento collettivo della squadra, sulle prestazioni dei nuovi arrivati come Dzeko e Salah e sul prossimo incontro che si terrà all’Olimpico, Roma-Juventus.

Le caratteristiche di Džeko sono compatibili con quelle della squadra? Forse il gruppo è poco abituato a giocare con un centravanti di ruolo?
“Edin ha fatto un ottimo primo tempo e poi verso la fine della partita ha avuto una occasione di testa. La cosa che ci è mancata è il ritmo alto, non abbiamo messo in pratica un possesso palla veloce e non siamo riusciti ad allargare il gioco del Verona. È tosto affrontare i nostri avversari al Bentegodi, abbiamo fatto una partita seria ma non è stato sufficiente. L’atteggiamento collettivo della squadra c’è e siamo sulla strada giusta”.

Cosa pensa della prestazione del suo reparto offensivo?
“Questa sera potevamo fare meglio in attacco, ma forse abbiamo giocato con troppi tocchi. Džeko e Salah sono arrivati da poco, ma finora hanno già fatto bene e lo faranno ancora, sicuramente. Ho bisogno di tutti i miei calciatori fino al termine della stagione, ci saranno tante partite tra Campionato, Champions League e Coppa Italia. L’atteggiamento collettivo del gruppo è molto importante e questa sera i ragazzi hanno risposto benissimo sotto questo aspetto.”.

È preoccupato del fatto che finora manchi ancora un terzino sinistro alla sua rosa?
“Non sono preoccupato, stiamo valutando tutti insieme delle soluzioni. Sarebbe interessante iniziare a lavorare con un nuovo acquisto già in questa settimana, ma se così non sarà Torosidis andrà bene. Oggi, a parte il gol in cui è uscito troppo, ha fatto come al solito una partita molto seria. Digne? Non è l’unica soluzione per il nostro mercato, ne abbiamo tre o quattro e faremo in modo di prendere quella giusta”.

È curioso di vedere come è cambiata la Juve rispetto alla scorsa stagione?
“Sarà interessante capirlo quando giocheremo la prossima partita. Hanno perso grandi campioni come Pirlo, Tevez e Vidal, ma hanno anche acquistato grandi talenti: per loro, come per noi, c’è da lavorare per migliorare e per trarre il massimo dalla rosa”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5950 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.