5 dicembre 2016

Luglio 2015 è stato il mese più caldo di sempre

Il luglio scorso, a livello globale, è stato il mese più caldo in assoluto da quando se ne tenga conto, cioè dal 1880. In altre parole, luglio è stato il mese più caldo della storia. Così in una nota la National oceanic and atmospheric administration (Noaa), l’agenzia ambientale federale degli Stati uniti.

La media della temperatura della superficie terrestre e degli oceani è stata di 0,81 gradi sopra la media dei mesi di luglio del 20mo secolo, e non solo: è stato il mese luglio più caldo di sempre, ma i primi 7 mesi dell’anno sono stati i 7 più caldi di sempre, o almeno dall’inizio della registrazione delle temperature. Poiché luglio da un punto di vista climatologico è il periodo più caldo dell’anno, quello 2015 ha fatto anche segnare la più alta temperatura mensile tra 1880 e 2015 con una media di 16,61 gradi, superando il precedente record, dello scorso anno, di 0,08 gradi.

Prese separatamente, la media globale della temperatura della terra a luglio è stata di 0,96 gradi sopra la media del 20mo secolo (la sesta in classifica). La media globale della temperatura del mare è stata 0,75 gradi sopra la media del 20mo secolo: questa è stata la più alta per ogni mese nel periodo 1880-2015,luglio 2015 superando il precedente record, stabilito sempre lo scorso anno, di 0,07 gradi. Tale valore globale, spiega il Noaa, “è stato spinto da riscaldamenti record in vaste aree degli oceani Pacifico e Indiano”.

Per quanto riguarda il ghiaccio, la media dell’estensione di quello Artico è stata del 9,5% inferiore alla media 1081-2010. Si è trattato dell’ottava estensione più piccola a luglio da quando si misura, e cioè dal 1979, ma anche la più larga dal 2009, secondo le analisi del National snow and ice data center, su dati Noaa e Nasa. L’estensione del ghiaccio Antartico a luglio è stata invece del 3,8% sopra la media 1981-2010, la quarta maggiore estensione nel mese di sempre, ma inferiore il record di luglio 2014.
Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.