3 dicembre 2016

Cisterna di Latina – Week end all’insegna del cortometraggio con i 24 finalisti

Il 21, 22 e 23 agosto, presso il cortile di Palazzo Caetani, in Piazza XIX Marzo, il Cisterna Film Festival – Festival Internazionale del Cortometraggio, organizzato dall’associazione culturale Mobilitazioni Artistiche e con la direzione del regista Cristian Scardigno, porterà sul grande schermo i migliori cortometraggi che hanno partecipato al concorso e si sono meritati di arrivare in finale.
Ventiquattro i finalisti scelti tra oltre 3.500 lavori giunti da più di 80 Paesi del mondo. Tra i titoli che verranno proiettati, il Cisterna Film Festival vanta diverse anteprime nazionali, una europea e persino una mondiale.

Un giuria di 4 professionisti del settore cinematografico sono stati chiamati a votare il Miglior cortometraggio in concorso, che sarà premiato durante la serata conclusiva.
I componenti della giuria sono: Enrico Iannaccone (regista vincitore del David di Donatello 2013 per il Miglior Cortometraggio) Gianluca Cammisa (attore), Emanuele Rauco (critico cinematografico), Mauro Del nero (compositore).

Oltre al premio per il Miglior Film in Concorso, un secondo vincitore sarà votato direttamente dal pubblico (Premio del Pubblico – Accademia di Cinema e Televisione Griffith) oltre ad altri riconoscimenti che verranno conferiti nella serata finale del 23 agosto.

Parallelamente alla sezione dei corti in concorso, se ne sviluppa un’altra fuori concorso interamente dedicata alla video-arte, che troverà spazio all’interno della galleria di Palazzo Caetani accompagnata da un’esposizione fotografica dal titolo “Solitudini distratte” di Sofia Bucci e Matteo Mammucari. La sezione di fotografia e video arte sarà visitabile dalle 18.30 alle 21 degli stessi giorni del festival.

Le serate saranno presentate da Renzo Di Falco, presentatore, doppiatore e speaker di RDS.

“Siamo molto soddisfatti – ha commentato il direttore artistico Cristian Scardignonon solo per la grande adesione quanto, soprattutto, per l’elevata qualità dei cortometraggi candidati a questa prima edizione del festival. In gara ci sono vari vincitori di altri prestigiosi concorsi mondiali. Sono 24 i lavori scelti per la proiezione pubblica. Provengono da vari Paesi del mondo, l’Italia e la Spagna sono i più rappresentati ciascuno con 6 lavori in gara, e diversificati in vari generi. Ci sono corti di animazione, western, horror, thriller e  d’autore. I temi affrontati vanno dalla guerra alla disabilità, dalla malattia alla violenza ma anche altri più leggeri e persino un musical.”

“Abbiamo fortemente voluto – hanno detto Marianna Cozzuto e Eleonora Materazzo di Mobilitazioni Artistiche – anche una sezione delle arti figurative sorelle del cinema. Infatti nelle tre giornate sarà aperta al pubblico la mostra di fotografie e parole intitolata “Solitudini distratte” un progetto, diventato anche libro, di Sofia Bucci e Matteo Mammucari. Inoltre l’artista Cristiano Mancini ha realizzato su tela l’immagine ufficiale del Festival che andrà come premio al vincitore”.

“Visto il grande interesse dimostrato, la numerosa presentazione di cortometraggi e l’elevata qualità di molti di loro – aggiungono – stiamo pensando di organizzare delle proiezioni durante l’anno dei lavori non inseriti tra i 24 finalisti”.

About Ruggero Terlizzi 2863 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it