Cerveteri – Sul palco dell’Etruria Eco Festival per parlare di welfare e diritti umani

“L’Etruria Eco Festival è da sempre anche uno spazio per approfondire e confrontarsi. Sono davvero contenta di aver potuto partecipare alla realizzazione di alcune delle iniziative culturali proposte nel programma e ringrazio gli organizzatori della sensibilità sempre dimostrata”. Lo ha detto Federica Battafarano, Vicepresidente del Consiglio comunale di Cerveteri e portavoce nazionale di Uniti per Unire, nel promuovere alcuni appuntamenti che avranno spazio nel Parco della Legnara in occasione dell’Etruria Eco Festival.

Giovedì 20 agosto, alle ore 20, prima del concerto-tributo ai Queen degli Innuendo (ingresso libero) sarà proiettato il documentario “Terra di Transito”, vincitore del Premio Aquila Doc 2014; un docu-film di Paolo Martino, giovane reporter e documentarista che interverrà come ospite dopo la proiezione. Il film è prodotto dall’Associazione A Buon Diritto insieme a Istituto Luce-Cinecittà e ha ottenuto il patrocinio di Amnesty International. Il documentario narra la storia di Rahell, adolescente in fuga dalla guerra, che ha intrapreso un duro viaggio dal Medio Oriente all’Europa senza visti né passaporto, per tentare di ricongiungersi alla famiglia che vive da anni in Svezia. Sbarcato in Italia però, scopre che a dividerlo dalla sua meta c’è il Regolamento di Dublino, che impone ai rifugiati di risiedere nel primo paese d’ingresso nell’Unione Europea. Anche se per Rahell l’Italia non è altro che una Terra di Transito.

“Proponiamo questo documentario – ha detto Federica Battafarano – perché affronta in modo originale, chiaro e diretto temi che troppo spesso la televisione e la politica riducono a sterili battaglie ideologiche o, peggio ancora, ad astrazioni statistiche che hanno poco a che fare con l’essere umano e le sue necessità”.

Venerdì 21, insieme a Silvia Marongiu, Delegata all’integrazione del Comune di Ladispoli, si terrà alle ore 20:15 il convegno “Welfare e Immigrazione” un’occasione per riflettere sulla sostenibilità dell’attuale modello di welfare.

“In Italia – ha detto Federica Battafarano – il ricorso alla manodopera immigrata per soddisfare la domanda di welfare (assistenza socio-sanitaria, badanti) è un fenomeno che acquista sempre maggiore rilevanza. Colpisce però l’assenza di un dibattito sulla sostenibilità di questo nuovo modello. Mentre in Europa si discute sulla crisi dovuta all’invecchiamento della popolazione di fronte ad una sempre più ridotta capacità di spesa pubblica, l’Italia sembra aver rimandato tale problema, lasciando il mercato della cura in mano a lavoratori di origine straniera: molto più flessibili e a buon mercato. E’ inevitabile che tutto ciò renda meno impellente la necessità di far fronte alla carenza di manodopera nel settore socio-sanitario”. Parteciperanno al dibattito dell’On. Micaela Campana, Responsabile nazionale del PD per welfare e terzo settore, il prof. Foad Aodi, Presidente della Comunità Araba in Italia e da sempre impegnato a favore dei processi di integrazione, Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, Silvia Marongiu, Responsabile provinciale Forum Immigrazione PD e Federica Battafarano, in veste di portavoce nazionale del movimento Uniti per Unire.

Da sempre Etruria Eco Festival valorizza le eccellenze del territorio. Mercoledì 19 agosto, prima del concerto di Fabrizio Moro, lo sportivo eletto “Velista dell’anno 2014” Matteo Miceli sarà premiato per gli eccezionali successi che l’hanno portato con il progetto Roma Ocean World a circumnavigare il pianeta, partendo da Riva di Traiano a bordo di Eco40 senza assistenza e senza scalo in completa autosufficienza energetica ed alimentare.

“Vorrei cogliere l’occasione – ha aggiunto Federica Battafarano – per rivolgere un sincero ringraziamento, anche da parte dell’Amministrazione comunale di Cerveteri, al Comitato locale di Santa Severa della Croce Rossa Italiana che anche quest’anno assicura con i propri volontari assistenza e primo soccorso nel corso dell’Etruria Eco Festival”.

I video del giorno

Informazioni su Ruggero Terlizzi 3236 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it